Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 20 GENNNAIO 2020
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Como. Quando l’orsacchiotto si ammala. Un’iniziativa per aiutare i bambini a superare la paura dell’ospedale

Sabato 14 dicembre, dalle 9 alle 13.30, i bambini e le bambine che si recheranno all'ospedale Valduce ospiterà riceveranno in regalo un orsetto di peluches “malato”, che dovranno accompagnare durante tutto il percorso di cura predisposto dai giovani del Rotaract Como, in collaborazione con il personale della struttura. Un progetto di sensibilizzazione dell’ambiente ospedaliero finalizzato alla ridurre, nei bambini, ma anche nei genitori, l’ansia e lo stress a contatto con i medici.

10 DIC - La relazione medico-paziente non è mai facile o scontata. Nell’ambito pediatrico le difficoltà sono ancora maggiori, perché c’è un paziente (il bambino) ma l’interlocutore principale è un altro (i genitori), che parla a nome e per conto del figlio. C’è un pediatra che deve relazionarsi con il bambino ma anche con i genitori. E un clima emotivo che influisce sulla reciproca capacità di comprensione e che deriva dall’equilibrio tra la qualità del rapporto instaurato e dalle percezioni del paziente. Se per un adulto entrare in contatto con l’ambiente ospedaliero può essere difficile, per un bambino può esserlo ancora di più. Se poi c’è anche necessità di un ricovero, tutto si amplifica: il distacco dalla propria casa e dalle proprie cose, dalle abitudini, mentre si insidia l'idea di essere malato senza avere gli strumenti e l’esperienza per comprendere cosa sta succedendo e interpretare questo percorso.

Da tutte queste considerazioni è nato“Teddy Bear Hospital”, il progetto che attraverso l’ospedalizzazione dei giocattoli, mira ad aiutare i bambini (ma anche i genitori) a comprendere cosa accade quando c’è bisogno di andare in ospedale. Nella provincia di Como, in particolare, questo progetto giunto oggi alla sesta edizione, sempre organizzata dal Rotaract Club Como phf, associazione formata da ragazzi dai 18 ai 30 anni che hanno cercato di coinvolgere tutta la popolazione pediatrica del territorio.


Per questa sesta edizione, sotto la presidenza di Emma Sticca, il peluche arriverà nel reparto di Pediatria del Valduce di Como diretto dal Dott. Daniele Merazzi. L’appuntamento è sabato 14 dicembre, dalle 9 alle 13.30. L’ingresso libero e gratuito.
 
A tutti i bambini e le bambine fra i 4 e gli 8 anni che si recheranno in ospedale, verrà regalato un orsetto di peluches “malato” che i bambini stessi dovranno accompagnare nel percorso di cura predisposto dai giovani del Rotaract Como in collaborazione con il personale della struttura. I bambini diventano, praticamente, i caregiver di Teddy, ossia le persone che accudiscono il malato).

La forza del progetto nasce dal suo valore preventivo, poiché si rivolge a bambini sani con limitata (o nulla) esperienza di ospedalizzazione. Durante queste fasi, il bambino non è solo attore principale del Service ma è soprattutto destinatario, attraverso azioni simulate (finti prelievi ematici, misurazione della pressione, visita, somministrazione della terapia…), di un processo di apprendimento relativo ai metodi di diagnosi, cura e terapia e ai concetti di salute e malattia.

10 dicembre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy