Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 13 LUGLIO 2020
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Lombardia. Commissione d’inchiesta Covid, Baffi (Italia Viva) si dimette da presidente

La sua elezione era stata duramente contestata dall’Opposizione in quanto avvenuta con i soli voti della maggioranza. “Poiché credo fermamente nell'importanza della Commissione che avrà il compito di fare chiarezza sull'emergenza sanitaria che ha tanto segnato la nostra regione e le nostre vite - scrive Patrizia Baffi nella lettera di dimissioni -rassegno le mie dimissioni (…) nella speranza che ciò possa contribuire a ristabilire un clima favorevole allo svolgimento dell'importante lavoro che ci aspetta”.

05 GIU - Dopo le polemiche dei giorni scorsi, la consigliera regionale di Italia Viva Patrizia Baffi ha deciso di lasciare l’incarico di presidente della commissione di inchiesta Covid in Lombardia. Le dimissioni sono state rassegnate questo pomeriggio con una lettera al presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi.

L’elezione di Baffi aveva suscitato forti polemiche in quanto avvenuta con i soli voti della maggioranza. La presidenza della Italia Viva non era quindi reputata rappresentativa di tutte le parti. Per protesta il Pd aveva ritirato dalla commissione i suoi consiglieri e nel primo pomeriggio di oggi anche il M5S aveva formalizzatole dimissioni dei suoi consiglieri.

Nella lettera di dimissioni presentata al Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, e resa nota dall’Ansa, Baffi ha scritto che "poiché credo fermamente nell'importanza della Commissione d'Inchiesta, che avrà il compito di fare chiarezza sull'emergenza sanitaria che ha tanto segnato la nostra regione e le nostre vite e che dovrà anche portare all'avvio di un percorso di revisione della riforma sanitaria regionale, per sanare le carenze del sistema e superare le debolezze che sono emerse in questi mesi, con la presente rassegno le mie dimissioni dalla carica di Presidente a far data da oggi, nella speranza che ciò possa contribuire a ristabilire un clima favorevole allo svolgimento dell'importante lavoro che ci aspetta”.


"Per il buon esito dei lavori della Commissione d'inchiesta - conclude Baffi - ritengo fondamentale la partecipazione e il contributo diretto di tutti i rappresentanti delle minoranze, senza i quali non ha nemmeno senso avviare e far partire la Commissione”.

05 giugno 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy