Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 19 GENNNAIO 2021
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Lombardia. Carnevali (Pd): “Normare al più presto le prestazioni di Telemedicina”

"In un momento di grave carenza di presa in carico o di servizi, come le Usca, e di ritardi nel potenziamento dell’assistenza domiciliare integrata, che può includere sia visite mediche di controllo o analisi cliniche compreso i prelievi o la misurazione della saturazione di ossigeno acarico del servizio sanitario, assistere alla promozione di ‘pacchetti’ a 450 euro che, oltre alle attività sopra descritte include anche una RX torace, ha il sapore della beffa”. Così la capogruppo dem in Commissione Affari Sociali.

16 NOV - “L’obbiettivo di portare la sanità a domicilio è sacrosanto, ma non può tradursi nell’‘offerta’ e accesso di pacchetti da parte dei soggetti privati. In regione Lombardia le televisite per follow-up o pazienti eleggibili o per monitoraggio sono già riconosciute dal Ssr. In un momento di grave carenza di presa in carico o di servizi, come le Usca, e di ritardi nel potenziamento dell’assistenza domiciliare integrata, che può includere sia visite mediche di controllo o analisi cliniche compreso i prelievi o la misurazione della saturazione di ossigeno acarico del servizio sanitario, assistere alla promozione di ‘pacchetti’ a 450 euro che, oltre alle attività sopra descritte include anche una RX torace, ha il sapore della beffa”. 
 
Così Elena Carnevali, capogruppo dem in commissione Affari sociali alla Camera.
 
“In Lombardia - aggiunge - molti pazienti attendono di essere presi in carico dai servizi regionali e territoriali, quelli che possono permettermelo invece attingono al loro portafoglio o alle loro assicurazioni se hanno la ‘fortuna’ di averle. Il ministero della Salute intervenga al più presto per regolamentare le tariffe a carico del Ssn delle prestazioni domiciliari incluse nella ‘Telemedicina’.  Oltre ad essere necessario per regolamentare il ‘mercato’ sono una grande opportunità per i pazienti già sperimentata nel primo lockdown per garantire la continuità assistenziale.  E’ il sistema Lombardo ad essere messo in discussione - conclude - perché appare sempre più chiaro che se hai ‘denari’ puoi avere un vaccino come una cura ‘personalizzata’ a domicilio. Pagando a suon di euro”. 

16 novembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy