Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 19 GENNNAIO 2021
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Covid. Fials: “Urgente aprire una riflessione su ruolo e profitti della sanità privata”

Il riferimento è alle notizie di tutta una serie di prestazioni offerte dalla sanità privata dietro il pagamento di alte cifre. Risultato: “La sconfessione, all’atto pratico, anche del principio della sussidiarietà tra sistema pubblico e privato nell’erogazione di un servizio pubblico per eccellenza come quello per la tutela della salute”, denuncia la Fials.

19 NOV - “Vaccini antinfluenzali, tamponi e visite Covid offerti in pagamento anche ai cittadini lombardi rappresentano le ultime iniziative messe in campo da strutture private regionali (con il placet di Regione Lombardia) per far fronte alla realtà emergenziale”. Per la Fials Lombardia qualche riflessione è d’obbligo.

Il sindacato osserva come “il riconoscimento di un sistema privato che offra prestazioni “di pubblica sicurezza” a pagamento a prezzi di mercato (inclusivi di profitti) e quindi a prezzi più elevati rispetto ai tariffari regionali contrasta con i principi fondanti del sistema sanitario pubblico (universalità, uguaglianza ed equità nell’accesso ad un pubblico servizio) e non farà altro che favorire forti discriminazioni sociali ed economiche ed ingiustificate disparità di trattamento tra i cittadini che potranno permettersi le cure rispetto a  chi dovrà rinunciarvi”.

Del resto, “l’emergenza Coronavirus ha ulteriormente gravato il Sistema Sanitario Pubblico, già fortemente penalizzato da una politica che da un decennio sta tagliando risorse alla sanità, favorendo la nascita di assicurazioni e fondi sanitari per compensare il ridimensionamento della spesa a vantaggio – purtroppo – solo di alcune categorie di persone e mettendo a rischio l’universalità del servizio”. Il risultato: “:a sconfessione, all’atto pratico, anche del principio della sussidiarietà tra sistema pubblico e privato nell’erogazione di un servizio pubblico per eccellenza come quello per la tutela della salute”.


“Trattasi - osserva il sindacato - di altro principio fondante della riforma sanitaria/socio sanitaria lombarda, da intendersi quale strumento per generare pari diritti e pari doveri in capo ai soggetti erogatori nei confronti dei cittadini lombardi rimasti titolari - nella forma ma non nella sostanza - di pari condizioni nel diritto di accesso alle attività ed alle prestazioni volte a tutelare la salute e la sicurezza della comunità da rischi epidemiologici/influenzali. Il costo della sanità sulle famiglie è invece aumentato ed è raddoppiata la quota dei più poveri che rinunciano alle cure”.  

Un servizio privato a sostegno ed in subordine a quello pubblico a parità di condizioni? “Una chimera”, per la Fials Lombardia. “Al contrario, una situazione insostenibile che emerge con forza nei casi di emergenza come quella che ci sta riguardando”.

19 novembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy