toggle menu
QS Edizioni - lunedì 1 giugno 2020

Regioni e Asl - Abruzzo

Ospedale di Castel di Sangro. Riprende il 20 febbraio la raccolta di sangue

immagine 18 febbraio - Al presidio ogni anno vengono raccolte circa 300 sacche, con donatori che arrivano anche dal vicino Molise. Le donazioni erano state sospese dalla stessa Regione che però, ai primi di febbraio, ha provveduto a riaccreditare temporaneamente il centro di raccolta, consentendone la riapertura
Riprenderà il 20 febbraio, l’attività al centro fisso di raccolta del sangue dell’ospedale di Castel di Sangro.
 
La direzione Asl, in seguito all’autorizzazione rilasciata dalla Regione, ha dato il via libera all’ospedale di riprendere l’attività dei donatori di sangue. Le donazioni erano state sospese dalla stessa Regione che però, ai primi di febbraio, ha provveduto a riaccreditare temporaneamente il centro di raccolta, consentendone la riapertura.
 
La possibilità di tornare a donare sangue da parte dei donatori è un fatto importante ai fini del mantenimento delle scorte e tenendo conto che l’ospedale di Castel di Sangro, ogni anno, raccoglie circa 300 sacche, con donatori arrivano anche dal vicino Molise.
18 febbraio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata