toggle menu
QS Edizioni - lunedì 1 giugno 2020

Scienza e Farmaci - Abruzzo

Coronavirus. A Chieti denunciato furto di alcuni dispositivi di protezione negli ospedali

immagine 25 febbraio - Sottratte tute, maschere, mascherine chirurgiche e altri dispositivi di sicurezza. Il Direttore generale della Asl Schael ha presentato denuncia alla Procura della Repubblica di Chieti: “Vergognoso in un momento critico come questo
Sparite tute, maschere, mascherine chirurgiche e altri dispositivi di sicurezza necessari per l’assistenza di protezione per il coronavirus.

È quanto si è verificato nel corso dell’ultima settimana presso i reparti dei presidi ospedalieri della Asl Lanciano Vasto Chieti, in particolare dai reparti e dal blocco operatorio del policlinico di Chieti, con la conseguenza che il personale ospedaliero è rimasto completamente sguarnito dei dispositivi necessari per l’attività di assistenza. Un ammanco segnalato alla direzione generale dai direttori responsabili dei reparti aziendali.
 
Il direttore generale dell’Asl  Thomas Schael, ha presentato una denuncia alla Procura della Repubblica di Chieti:  “Vergognoso – ha dichiarato Schael – che in un momento critico come questo, in cui la sicurezza va garantita prima di ogni cosa, si verifichino episodi di questo tipo nella sanità pubblica. È dovere preciso da parte nostra segnalare l’accaduto all’autorità giudiziaria”.
 
25 febbraio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata