toggle menu
QS Edizioni - venerdì 16 novembre 2018

Regioni e Asl - Basilicata

Disabilità. Padri Trinitari di Venosa premiano le scuole il prossimo 4 maggio

immagine 27 aprile - Promosso dal Centro di riabilitazione e formazione professionale Padri Trinitari di Venosa e Bernalda, in Basilicata, dalla famiglia Viglione e dell'Associazione dei genitori degli ospiti dell'istituto e della Domus, il Premio è giunto alla sua undicesima edizione. L'obiettivo di diffondere tra gli studenti una sempre maggiore sensibilità nei confronti della disabilità attraverso comportamenti positivi e significativi assunti nella quotidianità.
"Uguaglianza nella diversità". Si terrà il prossimo 4 maggio a Venosa, in provincia di Potenza, l'evento di premiazione del concorso nazionale così intitolato, dedicato alle scuole di ogni ordine e grado di tutta Italia con l'obiettivo di diffondere tra gli studenti una sempre maggiore sensibilità nei confronti della disabilità attraverso comportamenti positivi e significativi assunti nella quotidianità. Promosso dal Centro di riabilitazione e formazione professionale Padri Trinitari di Venosa e Bernalda, in Basilicata, dalla famiglia Viglione e dell'Associazione dei genitori degli ospiti dell'istituto e della Domus, il Premio è giunto alla sua undicesima edizione.
 
La cerimonia, che si terrà nell'auditorium 'Tomaso Viglione' dell'Istituto medico psico-socio-pedagogico dei Padri Trinitari di Venosa, sarà aperta dalla 'Banda senza problemi' del centro diretta dal maestro Donato Elefante, e proseguirà con la presentazione dei lavori degli studenti, tra cui verranno proclamati i vincitori. A seguire, una tavola rotonda in cui interverranno la senatrice Paola Binetti, il sindaco di Venosa Tommaso Gammone, il ministro generale dell'Ordine Ss. Trinità padre Jose Narlaly, il ministro provinciale Padri Trinitari Italia padre Gino Buccarello e il cardiologo, coordinatore
regionale malattie rare, Giuseppe Limongelli. A moderare il tavolo il direttore dell'agenzia di stampa Dire Nico Perrone.
 
"Quest'anno il Premio mette insieme, per la seconda volta consecutiva, esperienze straordinarie che ci danno il riscontro di una scuola viva, partecipe e sensibile nei confronti delle persone con disabilità da tutta Italia- spiega all'agenzia di stampa Dire il responsabile del progetto 'Uguaglianza nella diversità dell'istituto dei Padri Trinitari Claudio Ciavatta -. Siamo partiti undici anni fa da una dimensione locale, con il coinvolgimento delle scuole di Venosa, man mano siamo stati sollecitati dal territorio e questo Premio - sottolinea - è diventato da due anni un concorso nazionale". 
 
Ispirato alla figura Tomaso Viglione, psicologo e psicoterapeuta attivo per quarant'anni nell'istituto dei Trinitari, il Premio nasce nel 2007 per stimolare, partendo dalla scuola, una maggiore sensibilità e responsabilità verso la disabilità, soprattutto intellettiva, per riconoscere alle persone con disabilità diritti spesso negati. Saranno premiati gli studenti o le classi che attraverso temi, poesie, disegni, spot, brani musicali, video o foto saranno riusciti a meglio rappresentare la ricchezza della diversità.
 
Al primo classificato sarà assegnato un premio in denaro di 1.000 euro, al secondo di 500 euro, al terzo di 250. Al miglior lavoro di ciascun ordine scolastico verrà assegnata una menzione e tutte le 85 scuole partecipanti riceveranno una targa e un attestato di partecipazione. 
27 aprile 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata