toggle menu
QS Edizioni - venerdì 16 novembre 2018

Regioni e Asl - Basilicata

Al Crob studenti protagonisti della Giornata Mondiale senza tabacco

immagine 31 maggio - Gli oncologi dell’Irccs lucano hanno incontrato gli studenti delle scuole medie di Rionero in Vulture spiegando i danni del fumo. Ampio spazio è stato poi riservato all’uso della sigaretta elettronica, dispositivo in voga nei più giovani nonostante il divieto di vendita ai minori
‘Ne abbiamo pieni i polmoni’. È questo il titolo dell’iniziativa promossa dall’Irccs Crob nelle scuole medie di Rionero in Vulture per la Giornata Mondiale senza tabacco.

Il progetto ha coinvolto i ragazzi delle classi prime, seconde e terze medie degli Istituti Comprensivi Michele Granata ed Ex Circolo Didattico.

Negli incontro, gli oncologi dell’Irccs Crob hanno affrontato numerosi temi legati al fumo ed al conseguente danno per l’organismo, mettendo in evidenza i gravi problemi conseguenti all’uso di sigaretta su un corpo ancora in crescita in cui gli organi non sono ancora del tutto maturi e sulla pericolosità degli effetti dovuti anche al fumo passivo.

Il messaggio lanciato ai ragazzi è stato anche quello che fumare non rende adulti e non è “figo” perché ingiallisce i denti, invecchia la pelle, e dà un odore sgradevole sia alla bocca che ai vestiti oltre a causare danni alla salute. Il fumo è la prima causa di morte evitabile nei paesi occidentali oltre ad essere uno dei principali fattori di rischio nello sviluppo di patologie neoplastiche, cardiovascolari e respiratorie.

Ampio spazio è stato poi riservato all’uso della sigaretta elettronica, dispositivo che gode di un grande appeal nei giovani e giovanissimi (nonostante il divieto di vendita ai minori). 
31 maggio 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata