toggle menu
QS Edizioni - venerdì 10 luglio 2020

Regioni e Asl - Basilicata

Coronavirus. Prosegue lo screening nelle ex “zone rosse” lucane

immagine 30 aprile - I Comuni interessati dallo screening, già “zone rosse” disposte nelle settimane scorse con le ordinanze del Governatore. L’iniziativa della Regione “consentirà di comprendere l’evoluzione del contagio nelle singole comunità, attraverso un campione statisticamente significativo includente almeno il 50 per cento dei nuclei familiari presenti in ciascun Comune”
In Basilicata “proseguirà nei Comuni di Tricarico, Irsina e in parte del territorio di Grassano (Matera) lo screening epidemiologico già effettuato a Moliterno (Potenza), dove ai residenti sono stati eseguiti 1.004 tamponi (tutti negativi) per l’infezione da Covid-19 e altrettanti test sierologici per la ricerca degli anticorpi”.

Lo hanno reso noto l’Assessore alla Sanità, Rocco Leone, e il coordinatore della task force, Ernesto Esposito.

I quattro comuni interessati dallo screening facevano parte delle “zone rosse” disposte nelle settimane scorse con le ordinanze del Governatore Vito Bardi rimaste in vigore fino allo scorso 26 aprile.

L'iniziativa, “approvata - è spiegato in un comunicato diffuso dall’Assessorato - dalla Giunta regionale nella seduta di ieri, consentirà di comprendere l’evoluzione del contagio nelle singole comunità, attraverso un campione statisticamente significativo includente almeno il 50 per cento dei nuclei familiari presenti in ciascun comune”.
30 aprile 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata