toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Basilicata

San Carlo di Potenza. Nuova organizzazione del Dipartimento ortopedico

immagine 12 maggio - Raggruppati i settori ortopedici dei presidi di Potenza, Melfi, Lagonegro e Villa d’Agri, garantendo così “una risposta ambulatoriale adeguata e propedeutica a un percorso chirurgico, con ambulatori articolati per settori anatomici”. La nuova riorganizzazione prevede iter specifici per patologie legate a spalla e gomito, mano e polso, anca e ginocchio, e piede e caviglia. Attivo anche ambulatorio di traumatologia dello sport.
Maggiore specializzazione, con minori tempi di attesa e visite mirate in relazione alle specificità del paziente: sono questi, in sintesi, i principali effetti della riorganizzazione del Dipartimento ortopedico traumatologico dell’azienda ospedaliera San Carlo, illustrati nel pomeriggio di ieri, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa.

Il Dipartimento raggruppa i settori ortopedici dei presidi ospedalieri di Potenza, Melfi, Lagonegro e Villa d’Agri (Potenza), garantendo così: “una risposta ambulatoriale adeguata e propedeutica - ha detto il dg del San Carlo, Giuseppe Spera - a un percorso chirurgico, con ambulatori articolati per settori anatomici”.

La nuova riorganizzazione, infatti, prevede iter specifici per patologie legate a spalla e gomito, mano e polso, anca e ginocchio, e piede e caviglia. È anche attivo un ambulatorio di traumatologia dello sport.

“Questo è un momento importante per il Dipartimento – ha proseguito Spera - e con questa nuova organizzazione si intende dare al cittadino una risposta più efficace e approfondita per un ospedale che deve dedicarsi all’alta complessità come il San Carlo. Le patologie legate alla branca ortopedica saranno molto più approfondite e segmenti definiti. I pazienti troveranno quindi una specializzazione più accentuata, e potranno prenotare una vista in relazione al segmento ortopedico specifico, così da avere una risposta più efficace e rapida con uno specialista, e quindi una cura mirata”.
12 maggio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata