toggle menu
QS Edizioni - lunedì 16 luglio 2018

Regioni e Asl - Calabria

Ospedale di Castrovillari. Siclari (Fi): “La campagna elettorale è finita, il M5S la smetta con i proclami”

immagine 26 giugno - In merito a delle dichiarazioni rilasciate dai parlamentari calabresi del M5S sull’ospedale di Castrovillari, il senatore di Forza Italia Marco Siclari chiede al Governo di smetterla con la campagna elettorale, di porre fine al commissariamento in Calabria che avrebbe “distrutto la sanità pubblica e privata” e di essere attenti sul tema delicato dei vaccini
“È finita, con oggi, la campagna elettorale del Governo. Adesso il Governo dia risposte al Paese e risolva i problemi di sette regioni dove è messo in discussione il diritto alla salute”. Non ha dubbi il senatore Marco Siclari che intende inchiodare il Governo alle proprie responsabilità in merito alle dichiarazioni rilasciate dai parlamentari calabresi del Movimento 5 Stelle sull’ospedale di Castrovillari.

“Bisogna passare dalle parole ai fatti – ha proseguito Siclari - ponendo fine, inoltre, al commissariamento in Calabria che ha distrutto la sanità pubblica e privata convenzionata ed il diritto alla salute. Rimanendo sul tema della salute, pensino meno ad annunci e spot come quella dei vaccini e si mettano a lavoro per dare un’alternativa seria e concreta al commissariamento e il Ministro risponda all’interrogazione urgente, da me depositata, che riguarda proprio il commissariamento in Calabria e porti in aula la mia mozione che mette al centro dell’attenzione il tema del commissariamento della sanità di tutte le regioni d’Italia”.

Tornando sul tema dei vaccini il senatore Siclari ha chiesto profonda attenzione lanciando un appello, anche pensando alla storia della piccola bambina morta per la meningite. “Dobbiamo essere cauti su un argomento così delicato, non bisogna farsi trasportare da facili entusiasmi e slogan del momento, anzi, serve un confronto serio per la tutela dei nostri figli”.
26 giugno 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata