toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 21 novembre 2018

Regioni e Asl - Campania

Lingua dei segni. Il Consiglio regionale della Campania approva la Legge su Lis e Lis tattile

immagine 11 luglio - Grazie alla Legge oltre le barriere, approvata all’unanimità dall’Aula, si punta sulla formazione, si favorisce l’inclusione lavorativa e si promuove la diffusione e l’accessibilità nelle stazioni di trasporto marittimo, terrestre e aereo delle persone affette da sordità
È stato approvato all’unanimità in Consiglio regionale il Testo unificato delle proposte di legge 192-194-261 “Disposizioni per l’inclusione sociale, la rimozione delle barriere alla comunicazione, il riconoscimento e la promozione della lingua dei segni italiana e della lingua dei segni italiana tattile” ad iniziativa dei consiglieri Beneduce, Cesaro, Russo, Di Scala, Schiano di Visconti, Paolino, Zinzi, Longobardi, De Pascale, Ricchiuti e Cirillo.
 
“È stato fatto – dichiara il Presidente della Commissione Politiche Sociali Tommaso Amabile (Pd) –  un lavoro di squadra per garantire un importante strumento di integrazione sociale”.
 
Si punta sulla formazione, si favorisce l’inclusione lavorativa e si promuove la diffusione e l’accessibilità nelle stazioni di trasporto marittimo, terrestre e aereo.
 
“Ringrazio - continua Amabile - tutti i colleghi che hanno contribuito alla Legge e che hanno relazionato in Aula, al di là dei colori politici che, assieme ai tecnici, hanno lavorato per raggiungere questo fondamentale traguardo per le politiche sociali. Un sentito ringraziamento anche ai rappresentanti delle associazioni, alcuni dei quali presenti in Aula”.
11 luglio 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata