toggle menu
QS Edizioni - sabato 11 luglio 2020

Cronache

“Le 100 eccellenze italiane”. Tra i premiati Brusaferro, Leonardi, Cognetti e il Pascale di Napoli

immagine 6 dicembre - La finalità di “100 Eccellenze Italiane” è di premiare 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del contributo recato alla crescita del nostro Paese. Personaggi, aziende ed enti che, con il loro lavoro, contribuiscono e hanno contribuito a valorizzare l’Italia in tutto il mondo. Tra questi sono stati scelti quest'anno anche il presidente dell'Iss, la ricercatrice del Besta di Milano, l'oncologo del Regina Elena di Roma e come Irccs, l'istuto oncologico napoletano.
Il Presidente dell'Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro,  il Direttore U.O.C. Neurologia, Salute Pubblica e Disabilità Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, Matilde Leonardi, presidente della Fondazione “Insieme contro il Cancro”, il Direttore Oncologia Medica dell’Istituto Nazionale Tumori “Regina Elena” di Roma, Francesco Cognetti, e l'Irccs Istituto Tumori Pascale di Napoli, sono tra le “100 Eccellenze Italiane” premiate ieri a Roma (vedi qui elenco completo dei premiati).
 
La finalità di “100 Eccellenze Italiane” è di premiare 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del prezioso contributo recato alla crescita del nostro Paese. Personaggi, aziende ed enti che, con il loro lavoro, contribuiscono e hanno contribuito a valorizzare l’Italia in tutto il mondo.
 
“La assegnazione di questo prestigioso riconoscimento mi fa particolarmente piacere perché attraverso la mia persona valorizza ulteriormente l’ISS che ho l’onore di presiedere e che dalla sua fondazione continua a operare attraverso la ricerca il monitoraggio la regolazione la informazione e la formazione un ruolo cruciale nel promuovere e tutelare la salute nel nostro paese”, ha detto Brusaferro.
 
“Sono orgoglioso di questo premio e ringrazio il Comitato d’Onore per avermi scelto fra i 100 protagonisti – ha detto Cognetti -. Questo riconoscimento, sancisce anche il valore delle campagne di prevenzione che la Fondazione ‘Insieme contro il Cancro’ promuove per sensibilizzare i cittadini sugli stili di vita sani. Il 40% dei casi di tumore può infatti essere evitato seguendo semplici regole come non fumare, seguire una dieta corretta e praticare con costanza attività fisica”.
6 dicembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata