toggle menu
QS Edizioni - martedì 26 maggio 2020

Cronache

Agrigento. Malaria non diagnostica, muore dopo vacanza in Nigeria

immagine 28 gennaio - Loredana Guida, 44 anni, era un'insegnante ma anche una giornalista del Giornale di Sicilia e di AgrigentoNotizie. Secondo quanto riportato da AgrigentoNotizie, Lorena si era sentita male e insospettita, era andata al PS riferendo di essere stata in Africa. Sarebbe rimasta fra sala d'attesa e corridoio, con 39 di febbre, per circa 9 ore, per poi andarsene spontaneamente. Qualche giorno dopo l'aggravamento e la corsa in ambulanza all'ospedale "San Giovanni di Dio”, dove è morta.
Loredana Guida, una giornalista e insegnante di 44 anni, è morta ad Agrigento di malaria, contratta probabilmente nel corso della recente vacanza in Afriga. Ex collaboratrice del Giornale di Sicilia e di AgrigentoNotizie, era da una settimana ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio. Ma oltre il dolore il suo decesso ha provocato rabbia, perché, a quanto si apprende, Loredana, insospettita dallo stato febbrile che perdurava da giorni, si era recata al PS riferendo di essere stata in Africa. Sarebbe rimasta fra sala d'attesa e corridoio, con 39 di febbre, per circa 9 ore, per poi andarsene spontaneamente. Qualche giorno dopo l'aggravamento e la corsa in ambulanza all'ospedale "San Giovanni di Dio”, dove è morta. A riferirlo è sul suo giornale Agrigento Notizie.

“Loredana Guida - si legge nell’articolo online - era stata, per un viaggio di piacere, a Lagos in Nigeria. Dopo qualche giorno dal rientro ad Agrigento ha iniziato a star male: inappetenza e febbre alta. Per precauzione s'è presentata al pronto soccorso. Sarebbe rimasta fra sala d'attesa e corridoio, con 39 di febbre, per circa 9 ore e poi, ormai stanca, arrabbiata e confusa, ha firmato le dimissioni ed è andata via. Aveva detto d'essere stata in Africa. Lo aveva detto perché temeva che quello che aveva non fosse un semplice, ordinario, stato influenzale”.

Per 5 giorni Loredana ha continuato a stare male in casa. Finché non ha perso coscienza e in ambulanza è stata portata in ospedale. A quel punto è arrivata la diagnosi: malaria terzana maligna (da Plasmodium falciparum). “Il quadro clinico di Loredana Guida è rimasto - in tutti i giorni in cui è stata ricoverata - stabile nella sua criticità. Seppur in coma e con danni multiorgano - scrive AgrigentoNotizie -, Loredana s'è aggrappata con le unghie e i denti alla vita. Ha lottato. Ha lottato da autentica guerriera. Almeno fino a stanotte quando il suo cuore ha smesso di battere”.
28 gennaio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata