toggle menu
QS Edizioni - sabato 21 luglio 2018

Regioni e Asl - Emilia Romagna

Reggio Emilia. Ago-aspirato transbronchiale su bambina di 5 anni: eseguiti pochissimi casi al mondo

immagine 25 maggio - La zona che è stata sottoposta a campionamento era adiacente al cuore e ai grossi vasi. L’esame, che è riuscito perfettamente e in assenza di complicanze, ha consentito di diagnosticare alla piccola paziente una malattia molto importante, per la quale ha di conseguenza iniziato la terapia idonea
Un intervento fuori dal comune di eco-endoscopia toracica è stato effettuato nei giorni scorsi su una bambina di 5 anni ricoverata in Pediatria al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. L’equipe di Pneumologia interventistica, eseguendo degli agoaspirati eco-guidati nella regione anatomica del mediastino, ha estratto dei campioni di linfonodi dalla struttura bronchiale, sotto visione ecografica in tempo reale.

La zona che è stata sottoposta a campionamento era adiacente al cuore e ai grossi vasi. L’esame, che è riuscito perfettamente e in assenza di complicanze, ha consentito di diagnosticare alla piccola paziente una malattia molto importante, per la quale ha di conseguenza iniziato la terapia idonea.

La letteratura scientifica riporta pochissimi casi al mondo di agoaspirati transbronchiali eco-guidati eseguiti in pazienti così piccoli.

La procedura è stata resa possibile oltre che dalla perizia della squadra di medici e infermieri, da uno speciale broncoscopio con una sonda ecografica lineare posta sulla punta e un canale operativo che consente l’inserimento di appositi aghi da aspirazione.

L’Arcispedale di Reggio Emilia, nel 2012, è stato uno dei primi in Emilia-Romagna ad acquisire l’eco-endoscopio (EBUS, Endo Bronchial Ultra Sound) e da allora sono stati eseguiti circa 1.000 esami anche su pazienti provenienti da altre province e regioni. Quella reggiana rappresenta in materia una tra le più rilevanti casistiche a livello nazionale. 
25 maggio 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata