toggle menu
QS Edizioni - martedì 25 settembre 2018

Scienza e Farmaci - Emilia Romagna

A una ricercatrice Sif e Sitox il Premio L’Oréal-Unesco “For Women in Science”

immagine 13 giugno - Gloria Ravegnini, di Rimini, ha vinto una delle sei borse di studio L’Oréal-Unesco da 20mila euro per scienziate under 35 che si sono distinte per progetti di eccellenza in campo Stem. Ricercatrice della Società Italiana di Farmacologia (Sif) e della Società Italiana di Tossicologia (Sitox), lavora nei laboratori dell’Università di Bologna
Solo un ricercatore su tre, nel mondo, è donna e in Europa solo l’11% delle posizioni ai vertici del mondo accademico è attualmente ricoperto da donne, secondo i dati della Fondazione L’Oréal-Unesco. Premiare il lavoro delle giovani ricercatrici serve allora a promuovere una preziosa presenza, indispensabile al mondo della scienza. Tra le sei vincitrici dell’edizione italiana 2018 del Premio L’Oréal-Unesco “For Women in Science” c’è Gloria Ravegnini, 33 anni, riminese, ricercatrice del Laboratorio di Farmacogenetica e Farmacogenomica del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell’Università di Bologna, membro della Società Italiana di Farmacologia (Sif) e della Società Italiana di Tossicologia (Sitox).

Ravegnini, una laurea specialistica in Biotecnologie Farmaceutiche, è dottore di ricerca in Scienze Farmacologiche e Tossicologiche, dello Sviluppo e del Movimento umano e frequenta un secondo dottorato in Oncologia, Ematologia e Patologia. Ha ottenuto la prestigiosa borsa di studio che dal valore di 20mila euro da investire nella ricerca che sta portando avanti presso il Laboratorio dell’Ateneo Bolognese, guidato da Patrizia Hrelia e Sabrina Angelini, e che indaga i meccanismi epigenetici implicati nella comparsa di recidive nei pazienti affetti da tumori stromali gastrointestinali (Gist). Il progetto – in collaborazione con l’Ospedale Sant’Orsola-Malpighi – invece che fermarsi potrà proseguire, in autunno, propria grazie alla borsa di studio. Attualmente è finanziato da una borsa Sif-Msd.

La Sif è una Associazione senza finalità di lucro e, grazie soltanto al contributo dell’azienda farmaceutica Msd Italia, nel 2014, ha erogato 40 borse di studio riservate a giovani laureati con meno di 38 anni, per un totale di 1 milione di euro, per svolgere attività di ricerca presso istituzioni scientifiche in Italia e all’estero.

Nel 2015 erano 20 borse per un totale di 500mila euro, nel 2017 erano 15 per un totale di 225mila euro. Complessivamente, considerando anche le altre partnership, dal 2014 ad oggi SIF ha erogato 452 borse di studio per oltre 2,5 milioni di euro a giovani ricercatori, consentendo loro di crescere e affermarsi in tutto il mondo.
13 giugno 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata