toggle menu
QS Edizioni - sabato 7 dicembre 2019

Regioni e Asl - Friuli Venezia Giulia

Incontro Odine dei medici e Riccardi. Riflettori sulle criticità nell’offerta sanitaria in Fvg

immagine 19 settembre - Saranno istituiti a stretto giro dei tavoli di confronto che mireranno a riordinare i punti critici che gli Ordini hanno inviato alla Regione, che risultano centrali della sanità regionale. Ai prossimi tavoli di concertazione in regione presenzierà alla discussione un rappresentante dell’istituzione ordinistica
A cavallo tra fine agosto ed i primi giorni di settembre si sono incontrati a Udine l’Ordine dei medici di Udine e l'assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi. L’obiettivo dell’appuntamento è stato quello di trovare delle linee di lavoro comuni per una pianificazione su sui temi cruciali che affliggono il settore della medicina del FVG.
 
Ecco i punti: 
- Revisione del protocollo d’intesa Ospedale-Università;
- Continuità assistenziale Ospedale-Territorio- Formazione degli operatori sanitari- Revisione del sistema emergenza-urgenza ;
- Controllo delle infezioni ospedaliere e buon uso di antibiotici e farmaci;
- Questione dell’affollamento dei PS;
- Rafforzamento dell’alleanza tra sistema ospedaliero, distretti sanitari e ambiti socioassistenziali;
- Governo degli accertamenti clinici ed uniformità sul territorio regionale dei criteri di priorità e di scadenza delle richieste;
- Il Tema legato alle liste di attesa;
- Infine la piena attuazione del FSE (fascicolo sanitario elettronico) e del Patient Summary nell’ambito di un rinnovato sistema informatico regionale.
 
“L’incontro svolto ad Udine è stato un momento di grande riflessione e condivisione su quelle che sono le attuali criticità nell’offerta sanitaria in FVG - dichiara il Presidente dell'Ordine Maurizio Rocco – note anche alla Regione. Quella che è la grossa novità, è che c’è stato l’accordo fra Regione e tutti 4 gli Ordini Provinciali dei medici, sicché dai prossimi tavoli di concertazione in regione presenzierà alla discussione un rappresentante dell’istituzione ordinistica”.
 
L’obbiettivo che gli Ordini dei Medici provinciali si erano prefissati era quello di partecipare ai tavoli di concertazione sugli 8 punti oggetto di discussione, considerando che il confronto tra le parti, fatto prima che siano già predisposti gli atti definitivi, oltre a produrre un risparmio in termini di risorse, crea omogeneità fra chi predispone le leggi e chi le recepisce. “Sul piano esecutivo saranno istituiti a stretto giro, dei tavoli di confronto che mireranno a riordinare quei punti che abbiamo inviato alla Regione, che risultano essere i punti centrali della sanità della nostra Regione, tutto questo alla presenza nei tavoli di esperti del settore oltre che agli organi regionali” spiega il Presidente Rocco.
 
Alla conclusione dell’incontro, con i presidenti degli Ordini dei Medici del Friuli Venezia Giulia a cui hanno partecipato Maurizio Rocco per Udine, Dino Trento per Trieste, Guido Lucchini per Pordenone e Roberta Chersevani per Gorizia, il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, non nasconde la sua soddisfazione: “C'è stata piena intesa con tutti i 4 i presidenti degli Ordini dei Medici sull'impostazione delle linee di lavoro da adottare per la pianificazione in corso: un quadro strategico, ma soprattutto temi puntuali la cui soluzione possa incidere sul sistema portando l'evidenza del miglioramento. Accanto a questo c'è stata anche piena concordanza sul fatto che la corretta informazione e una giusta educazione del cittadino all'utilizzo dei servizi sanitari possano anch'esse contribuire al miglioramento della percezione della reale qualità del sistema”.
 
Endrius Salvalaggio
 
19 settembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata