toggle menu
QS Edizioni - martedì 19 giugno 2018

Cittadinanzattiva: “Buon lavoro a Giulia Grillo. Pronti a collaborare su tema centrale per i cittadini”

immagine 1 giugno - Più risorse per il Ssn. L'abrogazione del superticket. L'intramoenia da riportare nei giusti ranghi. Il governo delle liste d'attesa. I Livelli essenziali di assistenza da rendere esigibili in tutte le Regioni. Sono queste le priorità indicate dal coordinatore nazionale del Tdm-Cittadinanzattiva, Tonino Aceti.
 
“L'annullamento del superticket, per cui la scorsa legge di Bilancio si è poi limitata a stanziare 60 milioni, e la campagna #hannorottoilpatto", pro attuazione del Patto per la salute la cui attuazione tardava di mesi, sono i due grandi obiettivi su cui abbiamo già agito in sinergia con la ministra Grillo. Cui facciamo i migliori auguri di buon lavoro, ribadendo la massima disponibilità ad una collaborazione su un tema centrale per la vita del Paese e delle persone, qual è la salute”.
 
“Chiediamo alla ministra di impegnarsi al massimo per la riduzione delle drammatiche diseguaglianze, tra Regioni ma anche all'interno di uno stesso territorio, che penalizzano la popolazione italiana per fasce di reddito. La riduzione dei gap è una sfida cruciale, e secondo noi si può perseguire attuando la proposta di riforma costituzionale che abbiamo avanzato insieme a centinaia di realtà dell’attivismo civico e delle professioni, un rafforzamento del sistema di monitoraggio dei Lea, un diverso riparto del Fsn e il recupero di una forte programmazione sanitaria, da riportare ad unità pur nel rispetto delle competenze regionali. Un esempio? Il Piano sanitario nazionale è fermo al 2008. Parallelamente, è di fondamentale importanza che la forbice tra atti normativi e attuazione concreta sul territorio si riduca drasticamente. Questo è uno scatto in avanti che l'Italia della Salute non può più attendere”.
1 giugno 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata