toggle menu
QS Edizioni - martedì 19 giugno 2018

Biasci (Fimp): “Buon lavoro al nuovo ministro della Salute Giulia Grillo”

immagine 4 giugno - “La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) si complimenta con l’on. Giulia Grillo per la sua elezione alla guida del Ministero della Salute, Le augura buon lavoro e Le offre la massima collaborazione affinché ai bambini ed agli adolescenti possa essere garantita la migliore assistenza possibile”. E’ quanto afferma Paolo Biasci, Presidente Nazionale della Fimp.
 
“La difesa del servizio sanitario nazionale e l’impegno di adeguare il numero degli specializzandi alle reali necessità assistenziali, come ribadito dal Ministro nelle sue prime dichiarazioni, sono sicuramente un’ottima base di partenza. Come pediatri di famiglia ci aspettiamo in tempi brevi passaggi importanti come il completamento del rinnovo contrattuale della medicina convenzionata e la modernizzazione del sistema delle cure territoriali che permetta un reale rilancio organizzativo affinché l’assistenza pediatrica possa trovare sempre maggiore soluzione nell’ambito delle cure primarie, di più facile accesso alle famiglie, riservando all’ospedale le situazioni più complesse - aggiunge Biasci -. Ci auguriamo anche una maggiore semplificazione di normative e impegni amministrativi che attualmente tolgono al Pediatra di Famiglia tempo prezioso che può essere maggiormente dedicato all’educazione alla salute e al sostegno della genitorialità, per poter affrontare in modo più consapevole e partecipante le problematiche attualmente emergenti. Tra queste ricordiamo la diagnosi precoce delle disabilità, la gestione delle patologie croniche, il raggiungimento di buone coperture vaccinali e l’influenza dell’ambiente sulla Salute”.
 
“Sono tutte situazioni che rappresentano per la pediatria di famiglia temi importanti sui quali collaborare e confrontarci con il Ministero - conclude Biasci -. Ci auguriamo di poter incontrare a breve il Ministro Grillo per un proficuo confronto nell’interesse di un servizio sanitario nazionale equo e solidale e per il bene dei bambini e delle loro famiglie”.
4 giugno 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata