toggle menu
QS Edizioni - sabato 23 novembre 2019

Confindustria DM: “Salute torni al centro dell’agenda di Governo”

immagine 5 settembre - “Sono molte le sfide lasciate aperte che attendono il neo Ministro della Salute, Roberto Speranza, e Confindustria Dispositivi Medici si augura di poter avviare un sano e proficuo rapporto di collaborazione nell’interesse della salute di tutti i cittadini e dello sviluppo di un Servizio sanitario nazionale efficiente e moderno.
 
Sono molti i temi sul tavolo dalla governance dei dispositivi medici al finanziamento dell’Health Technology Assessment (HTA) per garantire che l’innovazione tecnologica sia resa disponibile a tutti, da nord a sud. Oggi che la medicina sta compiendo una rivoluzione senza precedenti è sempre più importante che venga riconosciuto il valore delle tecnologie mediche, delineando e rafforzando il loro sistema di valutazione, che garantisca la conoscenza e la pianificazione delle innovazioni in arrivo sul mercato. Ci auguriamo, inoltre, di trovare col Ministro soluzioni percorribili che consentano di superare il payback e di governare la spesa delle regioni attraverso soluzioni efficaci che non danneggino il mercato del settore; settore che è la soluzione al problema e non il problema stesso e conta oltre 4mila imprese e circa 76.000 addetti.
 
Il comparto dei dispositivi medici è spina dorsale del sistema sanitario nazionale e siamo  convinti che Confindustria Dispositivi Medici continui a rappresentare un interlocutore equilibrato e preparato per lavorare per un Servizio sanitario sostenibile, che investe sull’innovazione e sulla trasparenza”.
 
Questo il commento del Presidente di Confindustria Dispositivi Medici, Massimiliano Boggetti, a seguito del giuramento del Governo Conte bis.
 
“Al neo Ministro – ha concluso Boggetti  - vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro perché la salute torni ad essere al centro dell’agenda politica del nuovo Governo”.
5 settembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata