toggle menu
QS Edizioni - martedì 20 novembre 2018

Lavoro e Professioni

Infermieri al posto dei Tecnici sanitari di radiologia medica. Mammì (M5S) presenta interrogazione a Grillo

immagine 10 settembre - “Ogni operatore sanitario, in base al proprio percorso di studi, acquisisce abilità diverse e non può essere utilizzato come tappabuchi a seconda delle carenze dell'ospedale”, dichiara la deputata lombarda, la cui denuncia parte dai casi segnalati al Niguarda, ma non solo.
Infermieri dell'Ospedale Niguarda di Milano che utilizzano apparecchiature di radiologia senza averne le competenze; è questo l’oggetto della interrogazione presentata da Stefania Mammì, parlamentare del M5S, al Ministro della Salute Giulia Grillo. Ma quello del Niguarda non è un caso isolato. Di recente anche nella Casa di Cura San Camillo era stato denunciato l’utilizzo “sistematico ed abnorme” di infermieri in attività riconducibili alla professione di Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico.

"Ogni operatore sanitario, in base al proprio percorso di studi, acquisisce abilità diverse e non può essere utilizzato come tappabuchi a seconda delle carenze dell'ospedale”, dichiara la deputata lombarda Mammì annunciano l’interrogazione. “Ho chiesto al Ministro Grillo di intervenire per risolvere i casi di task shifting segnalati; il trasferimento di competenze ad altri professionisti sanitari altera la qualità dell’assistenza sanitaria”.
10 settembre 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata