toggle menu
QS Edizioni - giovedì 13 agosto 2020

Lavoro e Professioni

Tajani (Fi): “Vogliamo garantire all’industria libertà d’azione”

immagine 29 novembre - Il Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo dal palco del Forum Risk Management, che chiude oggi i battenti, ha assicurato vicinanza a chi intraprende e innova e ha auspicato un futuro più attento alla crescita non solo economica, ma a tuttotondo dei cittadini europei.
Si è sentita anche la presenza dell’Europa, al 14° Forum Risk Management di Firenze. Tra i protagonisti dell’ultimo giorno del congresso Antonio Tajani, già presidente del Parlamento Europeo e Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo.
 
Durante una sessione dedicata ai dispositivi medici a base di sostanze, Tajani ha ribadito l’importanza del comparto industriale e europeo: “Credo che le nuove regole europee permettano una concorrenza leale a tutti i comparti industriali, compreso quello farmaceutico”. E, rivolgendosi alla platea, ha assicurato: “A Bruxelles troverete sempre qualcuno che ascolta l’Italia e l’Europa che intraprende e innova. Vogliamo garantire all’industria libertà d’azione, senza troppi lacci burocratici ma nel profondo rispetto delle regole”.
 
Il Presidente della Commissione Affari Costituzionali ha poi ricordato che pochi giorni fa è arrivato il voto di fiducia alla nuova Commissione Europea, che ha promesso di impegnarsi su quattro fronti: la centralità della persona, una politica industriale competitiva e non inquinante, la lotta contro il cancro come priorità e l’innovazione tecnologica e la ricerca all’interno del contesto più ampio del Green New Deal. “Vogliamo essere competitivi e tutelare i nostri cittadini attraverso una politica della crescita, intesa non solo come finanziaria ed economica, ma come modelli di vita a 360 gradi”, ha concluso Tajani.
 
29 novembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata