toggle menu
QS Edizioni - venerdì 22 novembre 2019

Lettere al Direttore

Osteopatia. Sulle scuole è caos

immagine 4 novembre - Gentile Direttore,
mi chiedo cosa stia succedendo riguardo alle scuole di Osteopatia in Italia. Dopo esserci iscritti ad una scuola di Osteopatia in Friuli, ci è arrivata una comunicazione che, a seguito di una lettera della Federazione Nazionale TRSRM - PSTRP, indirizzata a tutte le scuole italiane di osteopatia, al MIUR ed al Ministero della Salute, si annullavano le iscrizioni al 1° anno di corso.

Nella lettera del Presidente della Federazione, si invitavano le scuole di Osteopatia Italiane a comunicare agli iscritti come “nessun Istituto o Scuola privata in osteopatia possa fornire garanzie certe agli studenti e ai postulanti circa il fatto che il proprio corso di studi assicurerà  il diritto di iscriversi nell'istituendo albo degli Osteopati e, quindi, il legittimo esercizio della professione”.

Tutti i corsi in Italia sono ormai iniziati o stanno per iniziare e credo che non tutte le scuole abbiano comunicato questa importantissima notizia agli iscritti al primo anno di corso.
I corsi Universitari per adesso non esistono. Credo che tutto questo silenzio in merito non sia serio.

Luigia Bisceglia
4 novembre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata