toggle menu
QS Edizioni - martedì 2 giugno 2020

Regioni e Asl - Lombardia

Coronavirus. In Lombardia misurazione della temperatura presso supermercati, farmacie e per tutti coloro che vengono fermati dalle Forze dell’Ordine

immagine 23 marzo - Lo prevede uno dei punti dell’ordinanza regionale emessa sabato scorso. Se la temperatura supera i 37,5 °C è fatto obbligo di rimanere presso la propria residenza o domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
“Si raccomanda di provvedere alla rilevazione sistematica della temperatura corporea anche ai clienti presso i supermercati e le farmacie, oltre che ai dipendenti dei luoghi di lavoro, se aperti, e a tutti coloro che vengono intercettati dall’azione di verifica del rispetto dei divieti dalle Forze dell’Ordine e dalla Polizia Locale”. È quanto prevede una delle misure dell’ordinanza della Regione Lombardia emessa sabato scorso.
 
Se al momento del controllo la temperatura corporea è uguale o superiore a 37,5 °C viene “fatto obbligo di rimanere presso la propria residenza o domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante”.
23 marzo 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata