toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 13 novembre 2019

Regioni e Asl - Piemonte

S. Andrea di Vercelli. Roberta Re è il nuovo direttore di Medicina Interna

immagine 10 ottobre - Viene dall’Aou Maggiore della Carità di Novara. Tra le altre cose, è stato  membro del gruppo interaziendale dell’Aou Maggiore della Carità e dell’Asl di Novara per il controllo della spesa farmaceutica e l’appropriatezza nell’uso delle eparine a basso peso molecolare. Dal 2015 fa parte del team interaziendale piemontese AIC3 per il controllo e la gestione della terapia anticoagulante con i DOAC, nuovi anticoagulanti orali.
È la dott.ssa Roberta Re il nuovo direttore della Medicina Interna di Vercelli.  Classe 1972, è nata a Casale Monferrato e proviene dall’AOU Maggiore della Carità di Novara. Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1997 presso la sede di Novara dell’omonima facoltà dell’Università degli Studi di Torino. Nel 2002 ha conseguito la specializzazione in medicina interna presso l’Università del Piemonte Orientale.

Tra le aree cliniche di interesse nel corso del suo percorso professionale, illustra una nota dell’azienda che dà notizia dell’incarico, “una particolare attenzione è stata  dedicata alle malattie tromboemboliche. Su tale fronte, dal 2010 la dott.ssa Re ha collaborato con il “Risk  Management” dell’AOU Maggiore della Carità di Novara per la prevenzione del trombo-embolismo venoso ospedaliero”.

Tra gli incarichi ricoperti anche quello di membro del gruppo interaziendale dell’AOU Maggiore della Carità e dell’ASL di Novara per il controllo della spesa farmaceutica e l’appropriatezza nell’uso delle eparine a basso peso molecolare. Dal 2015 inoltre la dott.ssa Re fa parte del team interaziendale piemontese AIC3, che ha l’obiettivo di controllare e gestitre la terapia anticoagulante con i DOAC, nuovi anticoagulanti orali.

Membro del Consiglio Direttivo del Piemonte della FADOI (Federazione delle associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti) la dott.ssa Re è impegnata anche sul fronte della didattica e della ricerca. Nel novembre 2014 ha avuto un incarico di insegnamento e coordinamento nel corso di perfezionamento congiunto per la gestione del paziente complesso: appropriatezza e competence presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma. È docente anche in alcuni master specifici: Master Universitario di I° livello in  “Assistenza infermieristica in area medica: nursing della complessità, cura e assistenza nell’instabilità cronica” presso l’ Università del Piemonte Orientale e dal 2019 al Master Universitario di II° livello in “hospitalist: il governo della complessità in Medicina Interna Ospedaliera” in collaborazione con l’Università degli studi di Genova.

Dal 2 ottobre 2017 è iscritta All’Albo degli Esperti e dei Collaboratori Agenas nell’ambito dell’area economico/gestionale--giuridico/amministrativa e della formazione manageriale e nell’area clinico/organizzativa/epidemiologica/sociale
10 ottobre 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata