toggle menu
QS Edizioni - martedì 26 maggio 2020

Regioni e Asl - Piemonte

Ospedale di Rivoli. Al progetto di presa in carico mamma-bambino il primo premio degli AslTo3 Awards dedicati all’innovazione

immagine 28 febbraio - “Si torna a casa insieme” è nato per supportare la neo mamma e il neonato attraverso un percorso specifico, che prevede un sistema di dimissione “protetta” e di collaborazione fra il servizio ospedaliero e l’assistenza territoriale, attraverso la rete dei consultori. Lo scorso anno sono state oltre 700 le mamme che hanno aderito alla proposta, su un totale di 1.002 parti avvenuti nel 2019 presso l’Ospedale di Rivoli.
“Si torna a casa insieme”, il progetto AslTo3 – Ospedale di Rivoli e territorio di riferimento, inaugurato esattamente un anno fa, che si occupa della presa in carico della coppia mamma – bambino nel delicato momento del rientro a casa dopo il parto, ha partecipato alla prima edizione, appena conclusa, degli AslTo3 Awards, l’iniziativa sviluppata all’interno dell’Azienda per valorizzare lavori scientifici e innovazioni organizzative e cliniche realizzate nella propria realtà lavorativa, classificandosi al primo posto nella categoria dedicata alle innovazioni organizzative. Ne dà notizia una nota dell’Asl To3.
 
Si tratta di un progetto dedicato a un momento importante, a volte trascurato, che comporta un cambiamento rilevante nell’organizzazione della vita personale della mamma e di chi accoglie il nuovo arrivato e che può suscitare senso di inadeguatezza, sconforto, timore, soprattutto nel caso del primo figlio.
 
Per supportare la neo mamma e il neonato in questa fase di passaggio, la S.C. Pediatria di Rivoli, diretta dal Dott. Franco Garofalo, insieme alla S.S. Attività Consultoriali, diretta dalla Dott.ssa Antonia Giordano e al Dipartimento Materno Infantile dell’AslTo3, diretto dal Dott. Marco Rolando, ha attivato un percorso specifico, che prevede un sistema di dimissione “protetta” e di collaborazione fra il servizio ospedaliero e l’assistenza territoriale, attraverso la rete dei consultori presenti su tutto il territorio AslTo3. L’assistenza al bambino e al nucleo familiare avviene in forma attiva, ossia con un contatto diretto da parte del personale infermieristico pediatrico del consultorio con la mamma, che viene chiamata e invitata ad un primo appuntamento con il servizio territoriale. L’obiettivo è quello dell’assistenza, dal sostegno all’allattamento ad attività di puericultura, ma è soprattutto, nella prima fase, quello della rassicurazione e del supporto sul piano emotivo.
 
Nello scorso anno sono state oltre 700 le mamme che hanno aderito alla proposta di “Si torna a casa insieme”, su un totale di 1.002 parti avvenuti nel 2019 presso l’Ospedale di Rivoli. Il trend di adesione segna un aumento durante i dodici mesi di attività, come risulta dai dati di adesione e di coinvolgimenti monitorati dal servizio, a sostegno della validità dell’iniziativa, che proseguirà dunque anche per l’anno in corso.
 
“Si torna a casa insieme” sottolinea nella nota il Direttore Generale dell’AslTo3 Flavio Boraso “si inserisce nel quadro degli interventi rivolti al sostengo alla gravidanza e al puerperio, attivati dalla nostra Azienda in questi anni, attraverso il Dipartimento Materno Infantile e la sinergia sempre più stretta creata fra ospedale e servizi territoriali. Supportare le donne in un momento di potenziale particolare fragilità è senza dubbio importante. l’AslTo3 se ne fa carico, mettendo a disposizione le proprie professionalità e competenze.”
28 febbraio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata