toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 novembre 2019

Regioni e Asl - Provincia Autonoma di Bolzano

Medici di famiglia, al via la formazione triennale per 16 giovani

immagine 24 ottobre - Nei giorni scorsi 16 giovani medici hanno avviato la loro formazione triennale per la qualifica di medici di medicina generale. La formazione prevede un praticantato di 44 settimane, 100 settimane di praticantato clinico, 129 seminari ed una tesi conclusiva. Al termine della formazione triennale i medici possono avviare la loro attività in Alto Adige
Nello scorso mese di settembre, 14 medici hanno concluso il loro iter formativo triennale ed hanno conseguito la specializzazione di medici di medicina generale. Nei primi giorni di ottobre, invece, ha preso il via un ulteriore corso di formazione specialistica per altri 16 giovani medici sempre per il conseguimento del diploma di medici di famiglia, dopo che altri 9 avevano iniziato il percorso formativo a giugno. Tra il 2019 e il 2021, dunque, inizieranno la loro attività a livello provinciale complessivamente 48 medici di medicina generale. Si tratta di notizie importanti per un settore, come quello dei medici di famiglia, dove già oggi si registra la carenza di personale specialistico e dove nei prossimi anni sono previsti numerosi pensionamenti.
 
L’Assessorato alla salute e l’Azienda sanitaria sono impegnati da tempo per ovviare con strumenti idonei a questa carenza, ed è di poche settimane fa la decisione di creare un vero e proprio Centro di formazione specifica in medicina generale presso la Scuola provinciale superiore di sanità Claudiana di Bolzano.

Secondo il presidente della Claudiana, Adofl Engl, “i medici di medicina generale sono i partner centrali per l’assistenza sanitaria di base e l’assistenza continuativa della popolazione in merito a tutti i problemi di natura sanitaria. Per questa ragione è fondamentale che i giovani medici scelgano di specializzarsi in questo settore”.

Rafaela Fiung, di San Vigilio di Marebbe, è una dei giovani medici partecipanti al corso triennale ed ha fatto questa scelta poiché ritiene che il medico di famiglia abbia “un rapporto privilegiato con il paziente”, e svolga “un ruolo fondamentale per un approccio medico complessivo nei confronti della popolazione”.

La formazione prevede un praticantato di 44 settimane presso ambulatori di medici di famiglia accreditati, 100 settimane di praticantato clinico in vari reparti ospedalieri, 129 seminari ed una tesi conclusiva. Al termine della formazione triennale i medici possono avviare la loro attività in Alto Adige. Il bando per il prossimo corso di formazione verrà pubblicato entro i primi giorni di dicembre.

24 ottobre 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata