toggle menu
QS Edizioni - domenica 17 novembre 2019

M5S: “Gravi arresti Pd, nostra battaglia per trasparenza continua anche in Umbria”

immagine 12 aprile - “Ancora una volta apprendiamo dalla Stampa dell’ennesimo arresto, da parte delle forze dell’ordine, all’interno del mondo della Sanità. A finire ai domiciliari, nell’ambito di un’inchiesta per presunte irregolarità, in merito a un concorso per assunzioni nell’ambito sanitario, il segretario dell’Umbria, Giampiero Bocci, e l’assessore regionale alla salute Luca Barberini, entrambi del Pd”. Così in una nota i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali alla Camera.
 
“Da quanto si apprende dalla stampa, risulta indagata anche la governatrice della Regione Umbria. Se tutto ciò venisse confermato, e sarà la magistratura ad accertare i fatti, dovremmo nuovamente constatare che la nostra battaglia per una Sanità trasparente è animata da solide basi. Non può esserci spazio per episodi del genere all’interno del SSN, perché l’unico interesse deve essere mettere i bisogni dei cittadini al centro della vita politica e sociale di questo Paese”. Concludono i deputati.
12 aprile 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata