toggle menu
QS Edizioni - domenica 20 settembre 2020

Regioni e Asl

Non autosufficienza. Giunta Puglia stanzia 41,5 milioni per contributo straordinario epidemia Covid

immagine 13 maggio - Il riconoscimento economico, nella misura di 800 euro mensili per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, è rivolto a favore di nuclei familiari in cui vivono disabili gravissimi e anziani in condizione di gravissima non autosufficienza per i quali intervenga un care giver familiare o altre figure professionali. Ruggeri: “Una misura che si  aggiunge ai numerosi provvedimenti che la Giunta ha messo in campo per fronteggiare le drammatiche conseguenze economico-sociali derivanti dal Covid-19”.
Per far fronte alle difficoltà delle famiglie derivanti dall’emergenza Covid 19, la Giunta regionale ha approvato, nella seduta di ieri, la spesa complessiva di 41 milioni e 500mila euro per il riconoscimento di un contributo straordinario di 800,00 mensili per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 in favore delle persone residenti in Puglia in condizione di gravissima non autosufficienza. A darne notizia una nota diffusa dalla Regione.

Si tratta, spiega la nota, di “un trasferimento economico in favore di nuclei familiari in cui vivono, assistiti presso il loro domicilio, disabili gravissimi e anziani in condizione di gravissima non autosufficienza per i quali intervenga un care giver familiare ovvero altre figure professionali da cui gli stessi gravissimi non autosufficienti dipendano in modo vitale”.

La platea dei potenziali beneficiari di questo contributo economico straordinario è stimata in circa 7.400 persone, “facendo riferimento sia agli elenchi dei pazienti già valutati disabili gravissimi nella precedente misura degli Assegni di Cura, sia ad una previsione di nuovi richiedenti che potranno risultare in possesso del requisito della disabilità gravissima”.

“Le risorse - spiega ancora la nota - derivano per 29.700.000,00 dal Fondo Nazionale per la Non Autosufficienza 2019 e dalla quota parte del FNA 2020 (Cap. 785060 – competenza 2019/2020) e per 11.800.000,00 dal Fondo Regionale per la Non Autosufficienza (Cap. 785000 – competenza 2020.

“L’impegno a favore delle categorie più fragili della Puglia si fa concreto”, commenta in una successiva nota l’assessore regionale al Welfare Salvatore Ruggeri. “Si tratta di un contributo straordinario previsto per questo periodo di emergenza sanitaria dovuta al Covid 19”, ha spiegato l’assessore. “Come abbiamo più volte sottolineato nessuno deve restare indietro o sentirsi. Continuiamo ad essere vicini a chi soffre a causa di malattie gravissime e alle famiglie che supportano con grandi sacrifici questi ammalati. Si tratta di un contributo economico straordinario di 800 euro mensili per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, coincidente con il periodo di emergenza sanitaria nazionale”.
 
“La spesa complessiva, pari a 41,5 milioni di euro, si compone sia di risorse nazionali che regionali”, ha spiegato Salvatore Ruggeri. “Al contributo economico straordinario,  che si  aggiunge ai numerosi provvedimenti che la Giunta regionale ha posto in essere nelle ultime settimane per fronteggiare le drammatiche conseguenze economico-sociali derivanti dalla pandemia da Covid-19, si potrà accedere tramite una semplice domanda che il cittadino presenterà attraverso un format che sarà comunicato nei prossimi giorni dagli Uffici regionali. All’erogazione del contributo provvederà direttamente l’Azienda Sanitaria di residenza”.
13 maggio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata