toggle menu
QS Edizioni - giovedì 23 settembre 2021

Scienza e Farmaci

Vaccino Pfizer. Ema: “La seconda dose va somministrata dopo tre settimane dalla prima”

immagine 28 gennaio - In precedenza, le informazioni sul prodotto stabilivano che l'intervallo avrebbe dovuto essere di "almeno 21 giorni" tra la prima e la seconda somministrazione. Si spiega che i partecipanti i cui dati sono stati utilizzati per calcolare l'efficacia del vaccino hanno ricevuto la seconda dose entro 19-42 giorni dopo la prima. È stata quindi aggiunta una frase riguardo il fatto che il 93,1% di questi partecipanti ha ricevuto la seconda dose da 19 a 23 giorni dopo la prima.
L'Ema raccomanda la somministrazione della seconda dose del vaccino di Pfizer "tre settimane dopo la prima” somministrazione. A spiegarlo è la stessa agenzia del farmaco europea in un aggiornamento pubblicato sul suo sito. Ricordiamo che in precedenza le informazioni sul prodotto stabilivano che l'intervallo avrebbe dovuto essere di "almeno 21 giorni" tra la prima e la seconda somministrazione.
 
Nel chiarimento si spiega inoltre che i partecipanti i cui dati sono stati utilizzati per calcolare l'efficacia del vaccino hanno ricevuto la seconda dose entro 19-42 giorni dopo la prima. È stata quindi aggiunta una frase riguardo il fatto che il 93,1% di questi partecipanti ha ricevuto la seconda dose da 19 a 23 giorni dopo la prima.
28 gennaio 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata