toggle menu
QS Edizioni - domenica 27 settembre 2020

Studi e Analisi

Covid. Il bollettino: malati sotto la soglia degli 80 mila, ma ancora 195 morti nelle ultime 24 ore. Nessun decesso in Calabria, Sardegna, Molise, Basilicata e Bolzano

immagine 13 maggio - Rispetto a ieri numeri in lieve calo i nuovi casi: 888 in più. I guariti totali arrivano a 112.541. Prosegue il calo dei pazienti ricoverati in ospedale e in terapia intensiva così come quello degli attualmente positivi. Al Nord sempre più alto il numero dei casi, soprattutto in Lombardia e Piemonte. IL REPORT
I casi di nuovo Coronavirus in Italia sono saliti a 222.104 (+888 rispetto a ieri pari al +0,4%), tra cui 112.541 persone guarite (+3.502 rispetto a ieri pari al +3,2%) e 31.106 deceduti (+195 rispetto a ieri pari al +0,6%). Le persone attualmente positive sono quindi 78.457 (-2.809 rispetto a ieri pari al -3,5%). Complessivamente sono stati effettuati 2.735.628 tamponi (+61.973 rispetto a ieri). Nello specifico le persone sottoposte a tampone sono state 1.778.952.
 
Questi i dati principali dell’aggiornamento odierno forniti dalla Protezione Civile. Il numero dei nuovi casi è in calo rispetto a ieri. Sempre sotto i 200 invece il numero dei decessi: anche se oggi sono 195 in un giorno. Prosegue la discesa anche per gli attualmente positivi e lo svuotamento degli ospedali. In Lombardia soprattutto numeri ancora alti considerando le altre Regioni. Oggi zero nuovi casi In Umbria.
 
Ad oggi il numero di persone tuttora positive (esclusi deceduti e guariti) nelle singole Regioni risulta il seguente: 30.032 i malati in Lombardia (-643 rispetto a ieri pari al -2,1%), 6.502 in Emilia Romagna (-299 pari al -4,4%), 5.020 in Veneto (-170 pari al -3,3%), 12.491 in Piemonte (-693 pari al -5,3%), 3.013 nelle Marche (-195 pari al -6,1%), 1.815 in Campania (-62 pari al -3,3%), 2.718 in Liguria (-61 pari al -2,2%), 3.563 in Toscana (-278 pari al -7,2%), 4.235 nel Lazio (-38 pari al -0,9%), 779 in Friuli Venezia Giulia (-22 pari al -2,7%), 1.889 in Sicilia (-22 pari al -1,2%), 2.322 in Puglia (-99 pari al -4,1%), 1.489 in Abruzzo (-59 pari al -3,8%), 573 nella Pa di Trento (-94 pari al -14,1%), 231 in Molise (+5 pari al +2,2%), 106 in Umbria (-3 pari al -2,8%), 413 in provincia di Bolzano (-24 pari al -5,5%), 551 in Calabria (-17 pari al -3%), 491 in Sardegna (-15 pari al -3%), 93 in Valle d’Aosta (-11 pari al -10,6%) e 131 in Basilicata (-9 pari al -6,4%).
 
Le vittime sono 15.185 in Lombardia (69 in più di ieri pari al +0,5%), 3.905 in Emilia Romagna (+20 pari al +0,5%), 1.712 in Veneto (+26 pari al +1,5%), 971 nelle Marche (+2 pari al +0,2%), 3.460 in Piemonte (+32 pari al +0,9%), 1.314 in Liguria (+13 pari al +1%), 577 nel Lazio (+11 pari al +1,9%), 316 in Friuli Venezia Giulia (+3 pari al +1%), 375 in Abruzzo (+5 pari al +1,4%), 964 in Toscana (+5 pari al +0,5%), 394 in Campania (+1 pari al +0,3%), 141 in Valle d’Aosta (+1 pari a +0,7%), 446 nella Pa di Trento (+1 pari al +0,2%), 290 nella Pa di Bolzano (+0), 262 in Sicilia (+1 pari al +0,4%), 120 in Sardegna (+0), 93 in Calabria (+0), 22 in Molise (+0), 72 in Umbria (+1 pari a +1,4%), 27 in Basilicata (+0) e 460 in Puglia (+4 pari al +0,9%).
 
Delle persone attualmente positive (78.457) sono ricoverate con sintomi 12.172 (-693 pari a -5,4% rispetto a ieri), 893 (-59 pari a -6,2%) sono in terapia intensiva, mentre 65.392 (-2.057 pari al -3%) si trovano in isolamento domiciliare.
 
13 maggio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata