toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 21 novembre 2018

Regioni e Asl - Valle d'Aosta

Tre giorni dedicati alla salute mentale ad Aosta

immagine 5 giugno - Il 7 e 8 giugno un convegno dedicato alla depressione e alle psicosi organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL VdA. A seguire, sabato 9, si parlerà ancora di salute mentale a 40 anni dalla legge Basaglia
I disturbi depressivi rappresentano una delle principali cause di morbilità e di disabilità nella popolazione mondiale. Hanno un impatto negativo in termini di una peggiore qualità di vita, di morbilità, di mortalità, oltre a rappresentare un rilevante costi socio-sanitario.

“Queste complessità richiedono un inquadramento diagnostico precoce ed accurato e l’impostazione di interventi personalizzati che prevedano l’integrazione tra trattamenti farmacologici, terapie somatiche e percorsi riabilitativi, nonché la costante interazione multidisciplinare dello psichiatra con gli altri specialisti e con tutte le altre professionalità coinvolte nella cura del paziente”, dice Valerio Ricci, psichiatra e psicoterapeuta presso il Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL VdA che sul tema ha promosso il convegno “Depressione e psicosi. Vecchie diagnosi, nuovi problemi.

Il convegno, organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL VdA si terrà nei giorni 7 e 8 giugno presso l’Hotel Duca D’Aosta in piazza Narbonne ad Aosta. 

A seguire, sabato 9 giugno nella sala Maria Ida Viglino di Palazzo regionale, si parlerà ancora di salute mentale a 40 anni dalla legge Basaglia, nell’ambito del convegno divulgativo “Nella pancia di Marcocavallo”, promosso da Assessorato Sanità, Salute e Politiche sociali, Azienda USL VdA in collaborazione con enti e associazioni coinvolti nei servizi per la salute mentale.
5 giugno 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata