toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 21 novembre 2018

Regioni e Asl - Valle d'Aosta

Oss. Approvato dalla Giunta il nuovo profilo professionale

immagine 14 giugno - L'atto è stato sollecitato dalle Istituzioni scolastiche e dalle Organizzazioni sindacali, è frutto di un lavoro concertato e condiviso da diversi Assessorati della Valle d'Aosta dal Gruppo inter istituzionale costituito ad hoc, nello scorso mese di dicembre, che ha operato in pochi mesi per raggiungere questo obiettivo da tempo atteso
L’Assessorato della Sanità, salute e politiche sociali Luigi Bertschy ha voluto informare che la Giunta regionale della Valle d'Aosta, nella seduta di oggi ha approvato la delibera che sancisce il nuovo profilo professionale, il nuovo standard formativo dell’Operatore Socio-Sanitario (Oss) e il percorso integrato per il conseguimento, da parte degli allievi del percorso di istruzione professionale a indirizzo “Servizi socio-sanitari”, della qualifica di Oss. L'atto, sollecitato dalle Istituzioni scolastiche e dalle Organizzazioni sindacali, è frutto di un lavoro concertato e condiviso dagli Assessorati della Sanità, salute e politiche sociali, Istruzione e cultura, Attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente e dal Gruppo inter istituzionale costituito ad hoc, nello scorso mese di dicembre, che ha operato in pochi mesi per raggiungere questo obiettivo da tempo atteso.

Il confronto tecnico all’interno del Gruppo inter-istituzionale ha portato alla formulazione di un percorso sperimentale e integrato tra curricolo scolastico e formazione professionale che prevede l’affiancamento alle discipline scolastiche ordinarie di un monte ore di formazione a carattere prevalentemente tecnico-pratico e di tirocini coerenti con il profilo professionale: questo a partire dal secondo trimestre del 4° anno – e comunque dopo il compimento del diciottesimo anno di età - fino al 5° anno, compresi i mesi estivi.

Gli studenti dell’ultimo anno che avranno completato il percorso formativo integrato potranno sostenere, oltre all’esame di maturità finalizzato al conseguimento del diploma quinquennale a indirizzo “Servizi socio-sanitari”, anche l’esame per il conseguimento della qualifica professionale di Oss.

Questo percorso consentirà ai diplomati degli Istituti scolastici di Aosta e Verrès, qualora interessati al lavoro in ambito assistenziale, di completare il bagaglio formativo acquisito a scuola, con ulteriori e necessarie conoscenze e abilità specifiche dell’operatore socio-sanitario.

“Questa iniziativa – dichiara l’Assessore Bertschy a nome di tutti gli Assessori coinvolti - intende dare concretezza al percorso di studi dei nostri ragazzi riducendo lo scollamento tra percorso scolastico e accesso al mondo del lavoro offrendo così maggiori opportunità occupazionali alle nuove generazioni. Ci auguriamo altresì che quest’esperienza possa suscitare in loro l’interesse per altri percorsi formativi o di studio nel campo socio-sanitario.  Tutto ciò favorirà nel contempo un dialogo tra professionisti dell’ambito socio sanitario e insegnanti di materie correlate che permetterà la crescita di un pensiero condiviso attorno alla presa in cura delle persone fragili”.

“Questo è un grande risultato – hanno dichiarato le Organizzazioni sindacali -, che arriva dopo 10 anni di nostre sollecitazioni ad intervenire in questo ambito. Apprendiamo quindi con soddisfazione che le nostre richieste in merito all’acquisizione della qualifica di OSS all’interno del percorso scolastico si siano concretizzate. Auspichiamo che la condivisione continui anche per intervenire sui percorsi di studi pregressi”.
14 giugno 2018
© QS Edizioni - Riproduzione riservata