toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Valle d'Aosta

Covid. Figliuolo e Curcio in Valle D’Aosta. Lavevaz: “Occasione importante per ribadire collaborazione”

immagine 15 aprile - “L’obiettivo comune è quello di immunizzare in breve tempo l’intera comunità valdostana”, ha spiegato il presidente della Regione, che ieri ha accompagnato il commissario nel Cntro di vaccinazione ad Aosta, situato all’interno del Palaindoor, una delle quattro sedi vaccinali allestite in Valle d’Aosta per la campagna anti-Covid.
Il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo e il Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale Fabrizio Curcio, hanno visitato ieri la Valle D’Aosta per fare il punto sulla campagna vaccinale con i vertici regionalo. Ad accoglierlo il vicepresidente della Regione Valle d’Aosta Luigi Bertschy e l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali Roberto Alessandro Barmasse. Il Presidente della Regione, Erik Lavevaz, si trova infatti in isolamento perché positivo al Covid dal 2 aprile scolso.

Lavevaz ha seguito in videocollegamento dalla propria abitazione un incontro con Figliuolo, Curcio, il Presidente del Consiglio permanente degli Enti locali Franco Manes, il Direttore generale e il Direttore sanitario dell’Azienda USL Valle d’Aosta, rispettivamente Angelo Michele Pescarmona e Guido Giardini, il Coordinatore sanitario dell’emergenza Covid-19 Luca Montagnani, il Capo della Protezione civile regionale Pio Porretta e il Capo di Gabinetto della Presidenza della Regione Paolo Di Nicuolo.  

L’incontro è stato l’occasione per un confronto anzitutto sull’operatività della campagna vaccinale in Valle d’Aosta, la cui infrastruttura regionale è pronta ad aumentare il numero di vaccinazioni.  

“L’incontro con il Commissario Figliuolo e il Capo della Protezione civile Curcio – ha dichiarato il Presidente della Regione, Erik Lavevaz - è stato un’occasione importante per ribadire la disponibilità della Valle d’Aosta a imporre un’accelerazione alla campagna vaccinale, in stretta collaborazione con la struttura commissariale. L’obiettivo comune è quello di immunizzare in breve tempo l’intera comunità valdostana. Ad oggi, in Valle d’Aosta sono state somministrate 30.790 dosi su 32.470 consegnate: si tratta di un risultato di eccellenza, che mettiamo alla base del nostro impegno per una ripresa solida e duratura del nostro tessuto sociale ed economico”.

 La visita è proseguita poi al centro di vaccinazione ad Aosta, situato all’interno del Palaindoor, una delle quattro sedi vaccinali allestite in Valle d’Aosta per la campagna anti-Covid, dove nella giornata di oggi sono state somministrate oltre 600 dosi a soggetti ultraottantenni, disabili e categorie altamente vulnerabili.
15 aprile 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata