toggle menu
QS Edizioni - venerdì 15 ottobre 2021

Regioni e Asl - Valle d'Aosta

Covid e servizi sanitari. Barmasse: “Situazione sta tornando a regime”

immagine 25 giugno - L'assessore rispondendo a un’interpellanza di Baccega (Pour l’Autonomie) in aula: “Nonostante tutte le difficoltà, l’attuale organizzazione distrettuale garantisce in buona parte la risposta al fabbisogno di salute della comunità. I presidi sanitari sul territorio garantiscono un orario di apertura”. Il consigliere regionale: “Perloz e Variney un’anticipazione delle case della salute”.
“L’emergenza Covid-19 ha avuto un impatto molto notevole anche sui servizi sanitari regionali, modificandone l’assetto organizzativo e le modalità erogative. Nonostante tutte le difficoltà, l’attuale organizzazione distrettuale garantisce in buona parte la risposta al fabbisogno di salute della comunità. I presidi sanitari sul territorio garantiscono un orario di apertura, seppur limitato, per lo più dal lunedì al venerdì, a dimostrazione di come la situazione stia tornando a regime”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità, Roberto Barmasse, rispondendo in aula ad un’interpellanza di Mauro Baccega (Pour l’Autonomie) sulla ripresa delle attività sanitarie extra ospedaliere negli ambulatori, poliambulatori e consultori valdostani.

“Voglio sottolineare che l’Usl - ha aggiunto Barmasse – ha individuato priorità tra cui il piano vaccinale, la gestione dei pazienti Covid a domicilio, la prevenzione dei contagi nelle strutture socio-sanitarie, l’assistenza domiciliare e la prosecuzione nella gestione delle strutture sanitarie di Perloz e Variney”.

“Sono lieto - ha poi dichiarato Baccega - del fatto che l’idea di avere sul territorio strutture come Perloz e Variney, al tempo bocciata dal Consiglio regionale, stia mettendo i suoi frutti, dando una risposta importante, essendo un’anticipazione delle case della salute”.
25 giugno 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata