Quotidiano on line
di informazione sanitaria
20 OTTOBRE 2019
Marche
segui quotidianosanita.it

Marche. Attivato sistema di trasporto assistito materno e di emergenza neonatale

L'obiettivo è ottenere un collegamento funzionale tra strutture di diverso livello in modo da erogare le cure perinatali appropriate secondo il livello di necessità. Mezzolani: "Si tratta di uno strumento irrinunciabile per  la migliore assistenza alla nascita”.

18 LUG - Ad ogni parto deve essere garantito un livello essenziale e appropriato di assistenza ostetrica e pediatrica neonatologica: su tale premessa si fonda il documento di attivazione del Sistema di Trasporto Assistito Materno e del Sistema di Trasporto di Emergenza neonatale approvato dalla Giunta regionale nel corso dell’ultima seduta.

Spiega l’assessore alla Salute, Almerino Mezzolani: “La gravidanza e il parto sono eventi fisiologici che possono talvolta complicarsi in modo non prevedibile e con conseguenze gravi per la donna e il neonato. Pertanto – aggiunge l’assessore - il sistema di trasferimento in emergenza della gestante con gravidanza a rischio o del neonato che richiedano assistenza di un livello superiore, non erogabile nel punto nascita di ricovero, è indicato come uno degli strumenti irrinunciabili per la migliore assistenza alla nascita”.

Il sistema mira a ottenere un collegamento funzionale tra strutture di diverso livello in modo da erogare le cure perinatali appropriate secondo il livello di necessità, rispettando i principi di appropriatezza, utilizzo ottimale delle risorse e della sicurezza madre-figlio. Al percorso nascita, considerando che nelle Marche nascono ogni anno circa 15 mila bambini, si accompagna inevitabilmente la presenza di neonati critici e prematuri ed è aumentata la sopravvivenza ad età gestazionali molto basse grazie al miglioramento delle cure neonatali.


Con l’obiettivo di standardizzare le performance e renderle uniformi su tutto il territorio marchigiano, il sistema di Trasporto Assistito Materno e di Trasporto di Emergenza neonatale viene attivato applicando il protocollo redatto con il supporto tecnico della rete regionale di professionisti ginecologi, ostetrici e pediatri. 

18 luglio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Marche

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy