Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 19 SETTEMBRE 2019
Marche
segui quotidianosanita.it

Riaperti i termini per le domande di contributo destinate all'acquisto di defibrillatori

Stanziati 300 mila euro che si aggiungono ai 400 mila del precedente bando. Le domande potranno essere presentate da tutti i soggetti interessati a partire dalle ore 10 del 7 luglio entro e non oltre le ore 13 del 31 ottobre 2016. I beneficiari sono gli enti locali in forma singola o associata quali soggetti proprietari o gestori di impianti sportivi. 

04 LUG - Dotare ogni impianto sportivo di un defibrillatore, elemento di sicurezza e prevenzione per gli atleti e per gli spettatori durante allenamenti e gare: per raggiungere questo obiettivo l’esecutivo regionale ha riaperto i termini di presentazione delle domande di contributo per l’acquisto di defibrillatori semiautomatici esterni e stanziato 300 mila euro che si aggiungono ai 400 mila del precedente bando. Misure che consentono di completare il sostegno per l’acquisto di tale strumento, spesso ‘salvavita’ per le persone colpite da arresto cardiaco extra ospedaliero. Le domande potranno essere presentate da tutti i soggetti interessati a partire dalle ore 10 del 7 luglio entro e non oltre le ore 13 del 31 ottobre 2016, secondo le modalità fissate dalla Misura 3 della Dgr 598/2015.

I beneficiari, come nel precedente bando, sono gli enti locali in forma singola o associata quali soggetti proprietari o gestori di impianti sportivi; il Comitato regionale Marche del Comitato Olimpico nazionale italiano (Coni) e del Comitato italiano Paralimpico (Cip), Federazioni sportive; istituti scolastici e università delle Marche; Società e Associazioni sportive affiliate a Federazioni sportive o Discipline associate o Enti di promozione sportiva riconosciute dal Coni o dal Cip. Tra i requisiti necessari, non avere finalità di lucro, essere dotati di codice fiscale o partita iva, essere riconosciuti dal Coni o dal Cip, possedere un attestato di formazione all’uso del defibrillatore. L’importo del contributo regionale concedibile corrisponde al 60 per cento della spesa ammissibile senza superare l’importo massimo di 600 mila euro per ogni Defibrillatore Semiautomatico esterno acquistato. Finora, con tale provvedimento, sono stati finanziati 691 defibrillatori che sono stati assegnati a enti locali, istituti scolastici, società e associazioni sportive.

 

04 luglio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Marche

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy