Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 20 FEBBRAIO 2017
Marche
segui quotidianosanita.it

Terremoto. Magi (Fimmg Marche): “Distrutti 5 ambulatori e almeno 20 presidi. Garantita assistenza a sfollati”

Con l'ultima scossa gli ambulatori di Visso, Camerino, Arquata, Pieve Torina e Pieve Bovigliana sono andati distrutti, così come almeno una ventina di presidi. Grazie a una squadra di 40 medici di famiglia la Fimmg Marche si sta organizzando affinché la popolazione che arriverà sulla costa possa ricevere assistenza primaria

02 NOV - "Cinque ambulatori di medicina generale e almeno una ventina di presidi di assistenza sanitaria - ha spiegato Massimo Magi, segretario di Fimmg Marche - presenti nelle frazioni meno popolate sono andati distrutti a causa della scossa di ieri mattina. Grazie a una squadra di 40 medici di famiglia ci stiamo organizzando affinché tutta la popolazione che arriverà sulla costa possa avere fin da subito assistenza primaria e, già a partire dal 3 novembre, vaccinazioni antinfluenzali".

"Con l'ultima scossa - ha proseguito Magi - gli ambulatori di Visso, Camerino, Arquata, Pieve Torina e Pieve Bovigliana sono andati distrutti e moltissimi presidi periferici, dove i medici andavano più raramente, non esistono più".

Gli sfollati che verranno ricollocati sulla costa adriatica rappresentano un esodo che potrebbe mettere a dura prova il sistema sanitario regionale delle Marche. Per scongiurare il rischio, medici di famiglia e guardia medica in queste ore stanno predisponendo squadre di rinforzo di volontari.
"Aumenteremo gli sforzi - ha spiegato il segretario Fimmg Marche - per dare respiro ai colleghi delle zone terremotate che stanno facendo turni fino alle 3 di notte". Ieri intanto si è creato subito un presidio di continuità assistenziale per fornire supporto su problemi come ipertensione, ansia, insonnia.


 "Stiamo organizzando in queste ore altri sportelli assistenziali in alberghi e strutture ricettive - ha concluso Magi - , ad esempio a Camerino presso il Palazzetto dello Sport. Ma alcuni di noi resteranno a presidiare le zone terremotate per coloro che non si possono spostare, come chi è in case di riposo ancora agibili. Siamo riusciti a intervenire così rapidamente perché la macchina era già stata messa in moto a causa delle precedenti scosse. In molti casi l'utilizzo del cloud, ovvero della 'nuvola sanitarià ha consentito di recuperare i dati degli assistiti anche laddove l'ambulatorio è stato distrutto, riducendo al minimo i disagi".

02 novembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Marche

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy