Quotidiano on line
di informazione sanitaria
20 OTTOBRE 2019
Piemonte
segui quotidianosanita.it

Piemonte. Artesio (FdS): “Su nomina Dg Giunta sfida la propria precarietà”

L’ex assessore alla Sanità si scaglia contro la scelta dell’Esecutivo regionale di procedere al rinnovo degli incarichi dei Dg. “No ad una conferma che travalica la vita ordinaria della legislatura”. E ancora: “Se proprio voleva mantenere il potere sulle nomine dei direttori avrebbe dovuto giudicarli realmente, tenendo conto delle tante critiche addensatesi su alcuni di loro”.

28 GEN - Il capogruppo della FdS ed ex assessore alla Sanità nella Giunta Bresso, Eleonora Artesio si scaglia contro il provvedimento della Giunta per il rinnovo delle cariche dei Dg di Asl e Ao. “La giunta regionale – sostiene in una nota - con il rinnovo dei direttori generali sfida la propria precarietà e manca due obiettivi. Il primo è quello della prudenza, che avrebbe dovuto suggerire una proroga limitata nel tempo e non una conferma che travalica la vita ordinaria della legislatura. Il secondo è quello dell’efficienza: se proprio voleva mantenere il potere sulle nomine dei direttori avrebbe dovuto giudicarli realmente, tenendo conto delle tante critiche addensatesi su alcuni di loro, dal manager della TO1 a quello di Vercelli”.

28 gennaio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Piemonte

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy