Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 13 AGOSTO 2022
Piemonte
segui quotidianosanita.it

Morì a 2 mesi e mezzo dopo essere stata vaccinata. La Asl To4 torna a chiarire: “L’autopsia ha escluso ogni connessione”

La vicenda risale a un anno fa, ma in questo periodo di acceso dibattito sull’introduzione dell’obbligo vaccinale, è stata richiamata sui social per sostenere la tesi dei pericoli connessi alle vaccinazioni. La Direzione del Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl To4 smentisce categoricamente: “La morte non fu causata dai vaccini”.

29 GIU - “L’autopsia ha escluso ogni possibile connessione tra il decesso della piccola e le vaccinazioni”. Così ci risponde la Direzione del Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl To4, a cui abbiamo chiesto chiarimenti sulla vicenda accaduta un anno fa, qundo una bimba nigeriana di Lemie di due mesi e mezzo, nata pretermine, fu trovata morta nella culla dai genitori. Il decesso della bambina, infatti, era avvenuto meno di 24 ore dopo che la piccola era stata sottoposta al vaccino esavalente più antipneumococco e, essendo nata pretermine, al vaccino antirotavirus.
 
La correlazione temporale aveva fatto attivare la procedura della segnalazione di evento avverso alla vaccinazione e la notizia era finita su tutti i giornali. La Asl parlò da subito di “sospetta morte in culla”, ma in via “del tutto prudenziale” dispose la sostituzione di tutti i lotti di vaccini in attesa degli esiti dell’autopsia. Autopsia che poi smentì ogni legame tra il decesso e le vaccinazioni a cui la piccola era stata sottoposta.


Agli esiti dell'autopsia, tuttavia, non fu dato sui giornali lo stesso risalto riservato alla notizia della morte. Forse anche per questo, a distanza di un anno, la notizia è tornata a occupare i social network nell'ambito delle polemiche innescate dall'introduzione dell'obbligo vaccinale. È stata infatti richiamata da alcuni per sostenere la tesi dei pericoli collegati alle vaccinazioni, affermando come fossero stati proprio i vaccini a causare la morte della piccola. Ipotesi esclusa dall'autopsia un anno fa e smentita anche oggi dalla Direzione del Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl To4.

29 giugno 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Piemonte

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy