Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 29 NOVEMBRE 2021
Piemonte
segui quotidianosanita.it

Asl TO3. Le cartelle cliniche diventano digitali

È partito il progetto realizzato nei mesi scorsi dall’Azienda sanitaria che gestisce, nei presidi di Pinerolo, Rivoli, Susa e Venaria, oltre 19mila ricoveri ordinari e 3.500 fra Day Hospital e Day Surgery. A beneficiarne i cittadini, per i quali da oggi sarà più semplice e rapido ottenere copia della cartella clinica

07 MAG - La gestione delle cartelle cliniche dei pazienti è senza dubbio un punto nodale di una corretta gestione delle informazioni e dei processi operati dalle strutture sanitarie.

Ogni anno l’Asl TO3 gestisce, sui quattro principali presidi di Pinerolo, Rivoli, Susa e Venaria, oltre 19mila ricoveri ordinari e 3.500 ricoveri fra Day Hospital e Day Surgery. Una mole di dati, prodotta in ambito ospedaliero soggetta alle normative stringenti sulla privacy.

L’Azienda Sanitaria ha quindi deciso di governare i vari processi collegati a questa delicata documentazione sanitaria cartacea realizzandone la completa digitalizzazione.Il progetto è stato realizzato nei mesi scorsi ed è oggi realtà. L’archiviazione digitale di un documento è il procedimento tecnico mediante il quale un originale cartaceo viene acquisito in formato elettronico ed indicizzato, oppure direttamente creato in formato digitale. Il risultato è la costruzione di un archivio digitale, attraverso il quale possono attivarsi diverse operazioni, dalla semplice ricerca per metadati alla ricerca full-text, dal controllo di gestione all’alimentazione di Big Data sino all’integrazione con diversi sistemi informatici.

A beneficiare di questo nuovo progetto sono innanzi tutto i cittadini, per i quali da oggi sarà più semplice e rapido ottenere copia della cartella clinica.
Un altro importante risultato sarà quello di ottimizzare l’intero processo correlato alla produzione e all’archiviazione della documentazione sanitaria,facilitando l’accesso ai dati non solo da parte dei pazienti, ma anche da parte di tutti gli operatori a vari livelli coinvolti nel processo di cura. Ogni reparto potrà infatti consultare le cartelle cliniche già archiviate, visionandole al computer e potendo così in tempo reale verificare la storia clinica del paziente. Il tutto ovviamente sempre nel pieno rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali e la privacy.
 
“Il processo di digitalizzazione delle cartelle cliniche è un altro importante passo in avanti verso una gestione moderna e efficiente del percorso del paziente all’interno di un ospedale –  sottolinea Flavio Boraso, Direttore Generale AslTO3  – certo avrà un’importante ricaduta sul servizio di consultazione e rilascio di copia della cartella clinica, che riuscirà a ridurre notevolmente i tempi di rilascio e addirittura ad azzerarli, nel caso di cartelle cliniche già totalmente archiviate. Nondimeno sarà l’intero processo di gestione interna a beneficiarne, attraverso una condivisione di informazioni e dati sanitari immediata, che porterà ulteriori vantaggi sul piano clinico e in definitiva, ancora una volta, sul paziente stesso.”

Il progetto, realizzato da un raggruppamento temporaneo d'imprese composto da Telecom Italia Spa, Enterprise Services Italia Srl., Poste Italiane Spa e Postel Spa, prevede un costo annuo di 433.900 euro.

07 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Piemonte

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy