Quotidiano on line
di informazione sanitaria
29 MARZO 2020
Piemonte
segui quotidianosanita.it

Aggressioni ai sanitari. A Vercelli undici operatori si specializzano in arti marziali per difendersi

Ha riscosso successo e partecipazione il corso di formazione promosso tra il 2018 e il 2019 dall’Asl di Vercelli per permettere al personale di apprendere alcune tecniche specifiche di Krav Maga per difendersi in caso di aggressione da parte dei pazienti o dei loro famigliari. Undici gli operatori che proprio in questi giorni hanno acquisito il diploma di primo livello di questa specifica disciplina che mira a fermare l'aggressore senza causargli danni.

03 GIU - Ha riscosso successo e partecipazione il corso di formazione promosso tra il 2018 e il 2019 dall’Asl di Vercelli per permettere al personale di apprendere alcune tecniche specifiche di difesa personale. Responsabile del progetto la coordinatrice del SERD (servizio per le dipendenze) dell’Asl Vercelli dott.ssa Paola Zarino.
 
Un progetto sperimentale, avviato per la prima volta in ASL VC, destinato a infermieri, medici, psicologi, assistenti sociali e amministrativi che lavorano al SERD in psichiatria e in sanità penitenziaria. Ambiti nei quali ci si confronta con pazienti che possono essere sotto l’influsso di alcool/droghe o affetti da disturbi psichici e in cui spesso vi sono tentativi di aggressione, fisica e verbale”, afferma la Asl in una nota. Anche alla luce delle Raccomandazioni per prevenire gli atti di violenza a danno degli Operatori Sanitari del Ministero della Salute, il corso è stato programmato con il proposito di far conoscere agli operatori come si può agire per proteggersi al meglio.  
 
“In un momento storico che vede spesso in sanità atti di violenza a danno degli operatori – osserva la Asl  -, questa iniziativa è stata realizzata anche per ridurre l’ansia e il disagio che in alcuni casi si può provare, alimentando al tempo stesso una sinergia di gruppo e la capacità di fare squadra”.

 
Le lezioni, iniziate a Ottobre 2018 e concluse a Maggio 2019, si sono svolte nei locali del centro Diurno di via Bruzza a Vercelli. Sono 11 gli operatori che proprio in questi giorni hanno acquisito il diploma di primo livello di Krav Maga. “Si tratta di una disciplina che consente di acquisire tecniche di divincolo e di contenimento finalizzate alla difesa personale, ma senza danno per l’aggressore”, evidenza la Asl.

Una occasione di formazione particolare, realizzata con la federazione IKMI (international krav maga institute) diretta dal maestro Antonio Monsellato; istruttore per Vercelli è stato Alessandro Barone. Tra gli obiettivi anche quello di migliorare le condizioni di benessere organizzativo sui luoghi di lavoro.

03 giugno 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Piemonte

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy