Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 12 AGOSTO 2022
Piemonte
segui quotidianosanita.it

Asl Vercelli. Al via dalla Centrale di Livorno Ferraris la “fase 2” del progetto Dedalo, per promuovere la salute tra i cittadini

La Centrale termoelettrica di Livorno Ferraris è il primo luogo di lavoro coinvolto nel Progetto che nella prima fase ha interessato oltre 3.500 persone nei 150 eventi promossi dal 2018 all’estate 2019. L’obiettivo è migliorare la sicurezza ed il benessere psicofisico attraverso il coinvolgimento attivo dei dipendenti

13 NOV - Parte dalla Centrale EP Produzione di Livorno Ferraris la “fase 2” del progetto Dedalo, l’iniziativa lanciata nel 2017 dalla Asl di Vercelli in collaborazione con il Comune di Vercelli, e con l’Università del Piemonte Orientale per promuovere la salute dei cittadini vercellesi, coinvolgendoli in un percorso di monitoraggio e formazione per la diffusione di stili di vita che favoriscano la salute e il benessere.
 
Dedalo finora si è rivolto ai cittadini, coinvolgendo oltre 3.500 persone nei 150 eventi promossi dal 2018 all’estate 2019. Con la presentazione del progetto ai lavoratori della Centrale termoelettrica di Livorno Ferraris è partita ufficialmente una nuova fase del progetto, finalizzata alla sperimentazione di iniziative specifiche per la promozione della salute nei luoghi di lavoro.
 
“Il progetto Dedalo Volare sugli anni – ha aggiunto il Direttore Generale della Asl di Vercelli Chiara Serpieri – è soprattutto un modello proattivo di educazione alla salute, di consapevolezza. In questi anni abbiamo voluto sviluppare e alimentare la cultura del vivere bene attraverso azioni semplici. Attività che stiamo monitorando e analizzando anche dal punto di vista scientifico proprio per misurarne la reale efficacia”.
 
La scorsa settimana - in occasione della periodica Safety Hour che si tiene nella Centrale, uno dei momenti dedicati alla formazione e condivisione delle tematiche sulla salute e sicurezza sul lavoro che EP Produzione promuove presso tutte le sue sedi – il personale della Asl ha illustrato ai lavoratori il progetto, proponendo l’adesione su base volontaria a un percorso per sostenere gli stili di vita favorevoli alla salute sul luogo di lavoro e in famiglia. Tutti i dipendenti della Centrale e i lavoratori delle ditte in appalto, presenti all’incontro, hanno aderito al progetto con entusiasmo.
 
Questo primo progetto di Promozione della Salute nei luoghi di lavoro (Workplace Health Promotion - WHP) punta a migliorare la sicurezza ed il benessere psicofisico attraverso il coinvolgimento attivo dei dipendenti nel processo di promozione della salute, fornendo loro gli strumenti per acquisire le competenze per la corretta gestione dei propri stili di vita; un tema, quest’ultimo, prioritario nel Piano regionale della prevenzione 2014-2019. L’auspicio è che tutti i dipendenti che hanno aderito all’iniziativa funzionino da moltiplicatori nel contesto familiare e comunitario per diffondere corretti stili di vita.
 
Il progetto pilota, che l’Asl Vercelli punta a estendere in seguito ad altre realtà lavorative del territorio, prevede una serie di iniziative che coinvolgeranno i lavoratori della Centrale nel corso dei prossimi 3 anni: sono in programma attività teoriche e pratiche per sostenere comportamenti salutari quali l’attivazione di gruppi di cammino, attività per promuovere la disassuefazione dal fumo e iniziative pratiche per sostenere una corretta alimentazione. Un monitoraggio realizzato dall’Università del Piemonte Orientale permetterà di valutare gli effetti del progetto nel corso del tempo.
 
“Questa collaborazione con la Asl di Vercelli, sia attraverso le iniziative di Dedalo, sia nel contesto più ampio del WHP che intendiamo sviluppare insieme, ci consente di fare un ulteriore passo avanti nel percorso che ci siamo posti a livello aziendale e di sito. In EP Produzione, infatti, oltre al miglioramento continuo delle condizioni di sicurezza dei nostri luoghi di lavoro e alla tutela dell’ambiente, siamo impegnati a promuovere comportamenti per la tutela della salute e della sicurezza, sia sul lavoro che nella vita extra lavorativa”, ha affermato Cesare Spreafico, Direttore della Centrale di Livorno Ferraris.
 
 

13 novembre 2019
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Piemonte

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy