Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 20 GENNAIO 2022
Piemonte
segui quotidianosanita.it

Tumori. Asl di Biella recupera gli screening. Dati vicini al pre covid

Per le mammografie, dopo il calo registrato nel 2020 con 6.265 screening, le proiezioni del 2021 parlano di 8.500 prestazioni (erano state 8.700 del 2019). Per gli screening gitologici vaginali e test HPV i dati parlano di 6.527 screening nel 2019, di 4.205 nel 2020 e di 5.100 stimati nel 2021. La colonscopia, con 370 secondo le proiezioni per il 2021, potrebbe superare il dato registrato nel 2019 (290, nel 2020 sono state 172). Boom per l’esame del sangue occulto fecale: 3.400 nel 2021 contro 1.165 del 2019 e 1.305 del 2020.

19 OTT - Riprendono quota gli screening nell’Asl di Biella dopo lo stop imposto dalla pandemia. A rilevarlo i dati presentati in occasione del mese rosa della prevenzione del tumore al seno dall’Asl di Biella e dal Fondo Edo Tempia nell’ambito di “Prevenzione Serena”, il programma di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore della mammella, del collo dell'utero e del colon-retto promosso e finanziato dalla Regione Piemonte, realizzato dall’ASLBI con la collaborazione logistico-operativa e di personale del Fondo Elvo Tempia, che finanzia con proprie risorse 2 tecnici di radiologia e 2 infermieri.

Risultati che, “nonostante le notevoli difficoltà e restrizioni dovute alla pandemia Covid, attualmente  mostrano numeri in linea con quelli pre emergenziali del 2019”, evidenzia la Asl nella nota che sintetizza le rilevazioni.

L’azione di screening, dopo essersi fermata durante il periodo di lockdown della primavera del 2020 (nel periodo marzo – maggio 2020) con ripercussioni anche sulle operazioni non urgenti e differibili, è infatti subito ripresa fino a riassestarsi sui numeri odierni, che vanno progressivamente a riallinearsi sui valori del 2019.

Le fasce d’età per la prevenzione in ambito mammografico riguardano i 45-49 anni, 50-69 anni e 70-75 anni; per gli esami citologici le fasce sono 25-29 anni, 30-64 anni e 65-75 anni. Infine il colon-retto, a partire dai 58 anni di età, con invito a sottoporsi a un esame gratuito, invito che rimane valido fino ai 69 anni di età.



“I dati del 2020 dimostrano che l’attività di screening da parte dei professionisti dell’ASLBI, dopo un iniziale sospensione tra marzo e maggio, è proseguita se pure con una riduzione in termini numerici. – commenta nella nota Claudio Sasso, Direttore Sanitario ASLBI - Già i dati di agosto – settembre 2021 attestano un progressivo recupero che tende entro dicembre a riportare l’attività sui valori del 2019. Le previsioni per l’anno 2021 sono probabilmente sottostimate, in quanto in questi ultimi mesi si riscontra un aumento di adesioni agli screening da parte della popolazione. Quindi sia in termini di percentuali di popolazione che sono tornate ad aderire agli screening che per il volume di attività svolto dagli operatori ASLBI, il territorio biellese si attesta tra quelli con i risultati più positivi ed incoraggianti in ambito regionale”.

“Queste cifre - spiega Adriana Paduos, Direttore Sanitario della Fondo Tempia - testimoniano come il lavoro attorno a cura e prevenzione dei tumori sia proseguito con continuità, pur con le limitazioni legate alla pandemia. Ma sono il segno anche della particolare sensibilità della gente biellese quando si parla di bussare alle porte di un ambulatorio per fare un esame, anche quando ci si sente bene. È questo il senso degli screening e forse è un'abitudine che arriva da lontano, dai camper per i pap test e le mammografie nelle piazze dei paesi, portati proprio dal Fondo Edo Tempia”.

19 ottobre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Piemonte

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy