QS EDIZIONI
Martedì 24 OTTOBRE 2017
Bolzano
Per piccole farmacie periferiche rurali si intendono quelle collocate in Comuni con meno di 1800 abitanti. Previste agevolazioni fino a un massimo di 4500 euro all’anno, che salgono a 6mila euro se in aggiunta alla farmacia rurale si gestisce anche un dispensario farmaceutico. Per chi gestisce una farmacia periferica e anche un dispensario il contributo può arrivare a 8mila euro annui. Escluse dall’agevolazione le farmacie in zone a forte sviluppo turistico. Leggi...

Rettifica ai sensi dell&rsquo
Come richiesto dai legali del signor Reinhold Holzer, avvocati Lorenz Michael Baur e Janis Noel Tappeiner, pubblichiamo la seguente rettifica in merito a quanto riportato nel nostro articolo dello scorso 22 settembre dal titolo “Vaccini. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige denuncia il no-vax Holzer: “Sui danni vaccinali ha mentito. È procurato allarme Leggi...

Medici di famiglia
Il provvedimento approvato dalla Giunta provinciale prevede che i Comuni e gli altri enti pubblici mettano a disposizione gratuitamente i locali per gli ambulatori dei medici di famiglia. Nel caso non fosse possibile reperire spazi adeguati, la Provincia concederà ai medici un contributo mensile fino a 500 euro per il canone di affitto. Il contributo verrà concesso anche a chi utilizza locali di sua proprietà per l’attività ambulatoriale principale. Leggi...

In Alto Adige circa 300 bambini incurabili
Ad annunciarlo l’assessore Martha Stocker a un convegno sulla pianificazione delle cure nell’ambito del quale è stato presentato anche l’opuscolo guida “La pianificazione preventiva dei trattamenti sanitari per bambini e adolescenti” predisposto dal Comitato etico provinciale quale supporto a personale sanitario e famiglie. Leggi...

Alto Adige
Settimana di eventi, all’Azienda sanitaria Alto Adige, che saluta anche Manfred Brandstätter, storico primario della Centrale d’emergenza 118 andato in pensione. Il numero unico 112 diventerà operativo entro ottobre. A breve l’elisoccorso, con i suoi 3 mezzi, potrà volare fino alle ore 22. Leggi...

Vaccini
Ma il direttore generale dell’Azienda sanitaria Alto Adige non si è fatto intimidire: “In questa grave vicenda c'è una sola persona che deve scusarsi con tutta la popolazione per l’infondato allarmismo suscitato, e non sono io, ma il signor Holzer”. L’antivaccinista, in diverse occasioni, ha sostenuto che “un bambino di Merano era stato ricoverato presso l’ospedale di Verona a causa di gravi danni provocati da un vaccino”. Leggi...

Vaccini
L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha deciso di denunciare l’antivaccinista Reinhold Holzer per alcune sue recenti dichiarazioni. Nel corso di un incontro sulle vaccinazioni,avvenuto il 19 settembre 2017 a San Martino in Passiria, e successivamente anche tramite i mass-media, aveva raccontato che un bambino di Merano era stato ricoverato presso l’ospedale di Verona a causa di gravi danni provocati da un vaccino. Per l'Azienda sanitaria “questo non corrisponde affatto a verità”. Leggi...

Asl Alto Adige
Ancora pochi giorni per partecipare ai bandi di gara per medici specialisti con contratto a tempo determinato nelle branche di dermatologia, otorinolaringoiatria, oculistica, medicina interna, ortopedia e neurologia. Opportunità lavorative particolarmente interessanti e vantaggiose, in un contesto aziendale che ha avviato un processo di innovazione e ristrutturazione, per offrire alla cittadinanza servizi di altissimo livello. Leggi...

Al via nel 2018 il fondo sanitario per i dipendenti pubblici
Queste le conclusioni del vertice tra l’assessora al personale Waltraud Deeg e le organizzazioni sindacali sul fondo per le prestazioni sanitarie previsto dal contratto collettivo di intercomparto del Pi che interessa in Alto Adige, 40mila dipendenti di Provincia, sanità,  Comuni, Comunità comprensoriali,  case di riposo e Ipes Leggi...

Autorizzati 67 nuovi posti per infermieri famigliari e di comunità
L’obiettivo è potenziare l’assistenza alle persone anziane e bisognose di cure consentendogli di restare il più a lungo possibile nel loro ambiente famigliare. “Queste figure professionali svolgono un ruolo proattivo e sono importanti persone di riferimento in grado di alleviare, in parte, anche il lavoro dei medici di medicina generale” afferma l’assessore alla Salute Martha Stocker Stocker. Leggi...

Azienda sanitaria dell&rsquo
In futuro per la nomina dei dirigenti di vertice dell'Asaa si attengerà da quattro elenchi provinciali di candidati idonei: per i direttori generali, per i direttori sanitari, per i direttori amministrativi, per i direttori tecnico-assistenziale. Gli elenchi saranno aggiornati dalla Ripartizione provinciale sanità. Leggi...

Azienda sanitaria Alto Adige: 134 medici rispondono al bando per 4 discipline
Le candidature italiane facilitate dalla scelta di ammettere a concorso, per la prima volta, anche medici senza attestato di bilinguismo italiano-tedesco. Delle 134 domande presentate, 44 sono per medicina e chirurgia d’accettazione ed urgenza le candidature, 16 per pediatria, 29 per ginecologia e 45 per anestesia e rianimazione. Soddisfatto il Dg Schael: “Ma in pianta organica ci sono ancora 200 posti liberi. Concorsi fino a settembre. Leggi...

Relazione sanitaria 2016
Aspettativa di vita più lunga della media italiana (81,3 vs 80,6 per gli uomini e 86,1 vs 85,1 per donne). A contribuire “i buoni stili di vita che si sono instaurati”. Offerta sanitaria consistente in termini di servizi ma ancora alta l’ospedalizzazione per patologie croniche rispetto all’Italia, seppure più bassa rispetto a Paesi come Germania e Austria. La relazione Leggi...

Bolzano
Tre vincitori del bando non hanno infatti preso parte alla scelta delle sedi rispettivamente nel Comune di Bressanone (S. Andrea), Lana (Foiana) ed Aurina (Cadipietra). Queste tre sedi, unitamente a quelle che eventualmente non verranno aperte entro la scadenza dei 12 mesi, saranno assegnate in un secondo procedimento di scelta in base alla graduatoria emersa dal concorso. Leggi...

Alto Adige
Per far fronte alla nuova direttiva UE sull’orario di lavoro, l’Azienda sanitaria ha assunto oltre 300 professionisti e la Giunta ha recentemente autorizzato altre 180 assunzioni. Graduatorie aperte per 10 discipline. Per incentivare i medici, l’Azienda sanitaria mette in campo “condizioni economicamente molto interessanti e con modelli lavorativi flessibili, oltre alla possibilità di vivere in uno dei luoghi con la maggiore qualità di vita”. Leggi...

Bolzano
Cinque i settori di investimento: reperibilità; percorsi assistenziali, in particolare i pazienti cronici malattie croniche; sostegno finanziario per gli ambulatori; messa a disposizione di personale infermieristico; sostegno per l’avvio dell’attività ambulatoriale di giovani medici. L’intesa sarà ora sottoposta all’approvazione della Giunta provinciale e poi inserita nel contratto integrativo provinciale. Leggi...

Azienda sanitaria Alto Adige
Il testo non è ancora disponibile, ma l’assessore spiega: “Il nostro mandato è chiaro: le misure della riforma amministrativa e la standardizzazione dei servizi di supporto in ambito clinico vanno sviluppati e attuati con il massimo coinvolgimento possibile degli operatori responsabili di settore di tutti i comprensori sanitari, in modo che il riordino aziendale possa riuscire attraverso un’ampia partecipazione”. Leggi...

PA Bolzano
Nominata alla guida della società mista di Azienda sanitaria, Insiel Mercato e Datef, dopo le dimissioni di Enrico Wegher e del precedente Consiglio di amministrazione. Il Dg Schael: “Siamo felici che un medico specialista assuma la guida di un programma che fa capo ad un ambito di competenza tanto cruciale come quello dell’informatizzazione clinico-sanitaria”." Leggi...

Il primo <em>Chief Health Information Officer</em> 
Il Chief Health Information Officer rappresenta l'interfaccia tra il settore della medicina e quello dell'informatica. Negli Stati Uniti e in altri Paesi è una realtà consolidata, ma per l’Italia è una novità. Il primato italiano spetta all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, che ha affidato l'incarico a Roberto Silverio. Roland Lioni nel ruolo di Chief Nurse Information Officer. Leggi...

 
 
 
 
 
 
Gestione del rischio in Sanità. Sham-Federsanità premiano la “Prevenzione”, per la II edizione in corsa 35 aziende con 44 progetti 
Federsanità. Tiziana Frittelli (PTV) guiderà la confederazione fino al Congresso di dicembre: “I nostri valori: solidarietà, competenza, innovazione e etica nell’utilizzo delle risorse pubbliche”
Donazione organi. L’84,5% dei marchigiani favorevoli. I risultati del progetto “Una scelta in Comune”
Bando nomina Direttori Asl. Alla ricerca dei manager migliori...
Veneto. Ecco il progetto sperimentale per valutare l’impatto del Piano Socio-Sanitario
Salute nelle città. Dall'Assemblea nazionale Anci un appello ai primi cittadini per migliorarla
Promuovere la salute nelle città come bene comune. Incontro a Vicenza il 12 ottobre
ADHD. Benessere mentale e inclusione sociale al primo posto nei progetti Asl Roma 4
Sala gessi. Quintavalle fa appello all’artistico
Anziani: la salute peggiora molto tra i 65 e gli 80 anni. Nelle donne maggiori multicronicità. Il nuovo Rapporto Istat e il confronto con l’Ue. Il convegno Federsanità
Federsanità. Del Favero si dimette: “Ho preso una Federazione piccola e minuta, ne abbiamo fatto una grande struttura”. L’intervista esclusiva a Quotidiano Sanità
Sicurezza sul lavoro. Della Porta (Federsanità): “Adottare tempestivamente la proposta Fnomceo per arginare le violenze”
Assemblea Anci. Il 12 ottobre a Vicenza seminario in tema di Urban Health
La salute degli italiani: aspetti sociali e demografici. A Roma Lectio magistralis del presidente Istat Giorgio Alleva
Obbligo Pos. Chilelli (Federsanità): “Nuove opportunità e non solo sanzioni”
Medicina complementare. Al San Giovanni Battista Acismom di Roma si sperimenta forma di supporto alle terapie tradizionali 
Epma, IV Congresso mondiale. Intervista a Vicenzo Costigliola: “Medicina sostenibile: ecco le nuove strategie per la cura e la salute”
Specializzazione medica. La beffa, i danni e adesso la cabala
Specializzazioni. Un pastrocchio vergognoso, invertire immediatamente la rotta

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy