Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 04 OTTOBRE 2022
Provincia Autonoma di Trento
segui quotidianosanita.it

Midollo osseo. In Trentino raggiunti i 10mila potenziali donatori

Nel 2021 Trento è stato riconosciuto come il “Centro donatori con il più alto indice di reclutamento”, pari a 76 donatori ogni 10mila abitanti tra i 18 e 35 anni di età rispetto alla media nazionale di 22 donatori ogni 10mila abitanti. L’indice di donazione effettiva è di 1 donazione ogni 87 donatori inseriti nel Registro provinciale, “anche questo valore di eccellenza a livello nazionale”, sottolinea la provincia.

27 LUG - Grande traguardo per il Registro dei donatori di midollo osseo della provincia di Trento, che oggi può contare su 10mila potenziali donatori. La tipizzazione dei possibili donatori (la raccolta dei dati genetici indispensabili al trapianto) è stata realizzata dal laboratorio HLA del Servizio trasfusionale dell’ospedale Santa Chiara di Trento, con la collaborazione dell’Associazione donatori midollo osseo (Admo). Si tratta di un lavoro cominciato nel 1992 e portato avanti con successo. 
 
"Negli anni il laboratorio - spiega la Provincia in una nota - ha registrato grandi cambiamenti, adeguandosi ai progressi scientifici a livello di metodiche e ricevendo importanti riconoscimenti come l’accreditamento presso l’European Federation of Immunogenetics (EFI) nel 2009 che permette di poter esportare i dati del registro provinciale in tutto il mondo. È del 2011 la convenzione fra Admo e Azienda provinciale per i servizi sanitari che ha consentito una grande sinergia tra chi si occupa del reclutamento del donatore e chi ne valuta l’idoneità ed esegue la tipizzazione, necessaria per l’inserimento nel Registro italiano donatori di midollo osseo che ha sede a Genova”.

Questi ultimi tre anni di pandemia sono stati particolarmente impegnativi per tutti i laboratori di tipizzazione in Italia, “ma a Trento si è riusciti a costruire e mantenere un’esemplare collaborazione con il Registro nazionale”, evidenzia la nota. “Nel 2021 è arrivato il grande riconoscimento come ‘Centro donatori con il più alto indice di reclutamento’: 76 donatori ogni 10mila abitanti tra i 18 e 35 anni di età rispetto alla media nazionale di 22 donatori ogni 10mila abitanti”.

La generosità dei potenziali donatori di midollo osseo ha permesso di raggiungere un numero elevato di donazioni di cellule staminali, che sono arrivate a 115 fino ad oggi, mentre altre due sono programmate nei prossimi mesi. “Questi numeri permettono al Trentino di raggiungere un indice di donazione effettiva di 1 donazione ogni 87 donatori inseriti nel Registro provinciale, anche questo valore di eccellenza a livello nazionale”.

Dalla Provincia e dall'azienda provinciale sanitaria un grazie “ai donatori che hanno reso possibile questo traguardo” e ad Admo Trentino "per la preziosa e costante attività di informazione e sensibilizzazione sul tema della donazione di midollo osseo e per il coordinamento delle convocazioni dei potenziali donatori”.

27 luglio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS P.A. Trento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy