Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2019
Provincia Autonoma di Trento
segui quotidianosanita.it

Trento. Oltre 54mila cittadini hanno attivato la cartella clinica. Già visualizzati 785mila referti

Rafforzamento della promozione della salute, dei sistemi di tele salute e della teleassistenza a supporto della popolazione anziana. Sono questi gli obiettivi del provvedimento adottato oggi dalla Giunta provinciale per dare il vai alla terza fase del progetto della cartella clinica del cittadino (TreC). Uno strumento tecnologico abilitante per favorire la partecipazione attiva del cittadino nella gestione della propria salute.

18 DIC - Rafforzare la prevenzione, la promozione della salute, ed i sistemi di tele salute e teleassistenza a supporto della popolazione anziana. Sono questi gli obiettivi del provvedimento adottato oggi dalla Giunta provinciale attraverso il quale viene dato il vai alla terza fase del progetto della cartella clinica del cittadino (TreC). La piattaforma rappresenta uno strumento tecnologico abilitante per favorire la partecipazione attiva del cittadino nella gestione della propria salute (empowerment), per implementare percorsi di cura integrati e personalizzati e per attivare modalità di monitoraggio remoto dei pazienti.
 
Il provvedimento adottato oggi si inserisce nel percorso più generale, avviato da tempo dalla Provincia autonoma di Trento, verso la realizzazione di un numero sempre maggiore di servizi online per i cittadini. La chiave per accedere al mondo di servizi online del sistema pubblico trentino è la Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi dotata del microchip color oro. Il microchip, che contiene il certificato che identifica il possessore, permette l'accesso ai servizi della pubblica amministrazione su internet garantendo sicurezza e privacy. Per certificare l'identità del cittadino, è necessario recarsi presso uno degli sportelli abilitatipresenti sul territorio trentino e attivare la Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi.

 
L'accesso ai servizi online è possibile anche in mobilità, senza dover utilizzare un pc appositamente configurato, grazie a due modalità promosse in accordo con il dipartimento Salute e Solidarietà Sociale della Provincia e con l'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari e realizzate da Informatica Trentina:
- la Security Card: è una tabella di codici numerici che funziona come il token della banca; per accedere ai servizi è sufficiente inserire il proprio codice fiscale, la password personale e due numeri corrispondenti a due celle della tabella (indicate dal sistema);
- la app One Time Password: è un'applicazione per tablet o smartphone che, una volta installata e configurata, genera un codice temporaneo; questo codice, combinato sempre con il proprio codice fiscale e la password personale, consente l'accesso ai servizi.
 
In questi mesi, stanno iniziando ad arrivare ai cittadini trentini le nuove Tessere Sanitarie, che vanno a sostituire quelle in scadenza. Per coloro che hanno attivato la carta in passato, è possibile rinnovare l'attivazione online in autonomia per accedere ai servizi con la nuova Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi. Dal portale servizionline.trentino.it è sufficiente aprire la sezione Profilo; alla voce Rinnovo CPS online sono indicati i semplici passi da seguire.
 
In Trentino, quasi 127.000 cittadini hanno attivato in passato la propria Tessera Sanitaria/Carta Provinciale dei Servizi. Tra i servizi più utilizzati quelli promossi in ambito sanitario (consultazione dei referti, stampa di ricette farmaceutiche, aggiornamento del diario della salute). Ben 90.000 gli accessi da parte dei cittadini trentini a questi servizi nei primi sei mesi del 2015. 

18 dicembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS P.A. Trento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy