Quotidiano on line
di informazione sanitaria
22 SETTEMBRE 2019
Provincia Autonoma di Trento
segui quotidianosanita.it

Rsa e altre strutture sociosanitarie. Giunta approva interventi per 31 milioni

Sono dieci in totale gli interventi di ristrutturazione e/o riqualificazione approvati con il Piano degli investimenti per le Rsa e le altre strutture socio-sanitarie. Zeni: “Si tratta di lavori prioritari, perché intervengono su strutture che necessitano di adeguamento o su immobili con limiti strutturali”.

28 DIC - Sono dieci in totale gli interventi di ristrutturazione e/o riqualificazione approvati con il Piano degli investimenti per le Rsa e le altre strutture socio-sanitarie dalla Giunta provinciale di Trento, su indicazione dell'assessore alla salute e politiche sociali, Luca Zeni, per un totale di oltre 31 milioni di euro.

“Si tratta di lavori prioritari, perché intervengono su strutture che necessitano di adeguamento o su immobili con limiti strutturali - commenta l'assessore Zeni -. Va poi precisato che in totale le risorse destinate alle Rsa e ad altre strutture sociosanitarie sono pari a circa 50 milioni di euro, inclusi 1,5 milioni resi disponibili nel Bilancio 2018-2020 da poco approvato, destinati non solo agli interventi di edilizia a Piano, ma anche per finanziare interventi di ridotte dimensioni e gli acquisti di arredi e attrezzature”.

L’ELENCO DEGLI INTERVENTI

Apsp "Piccolo Spedale" di Pieve Tesino I lavori riguarderanno la ristrutturazione e l'ampliamento funzionale della Rsa: nello specifico verrà realizzato un ampliamento, previa demolizione dell’attuale corpo di fabbrica posto a sud, sviluppato su 4 piani fuori terra. La spesa ammessa a finanziamento provinciale è pari a 3.666.390 euro.


Apsp "San Valentino - Città di Levico Terme" Gli interventi prevedono opere al piano terra, al primo piano e al terzo: verranno resi funzionali i reparti di degenza superando alcune criticità, inclusa l'eliminazione delle stanze triple e quadruple, inoltre si sostituirà l'ascensore a ridosso del corpo centrale. Il finanziamento provinciale è di 1.793.837 euro.

Asps Civica di Trento Viene ampliata la Rsa "San Bartolomeo" di proprietà del Comune di Trento per realizzare 56 posti letto, destinati ad accogliere le persone attualmente residenti presso la Rsa di Gabbiolo che verrà chiusa, nonché un piccolo nucleo di 4 posti letto di sollievo per le persone con demenza e un centro diurno Alzheimer, che sostituirà quello presente in via San Giovanni Bosco. Il finanziamento provinciale è pari a 4.998.332 euro.

Apsp "Giovanni Endrizzi" di Lavis L'intervento prevede la demolizione e ricostruzione del corpo "Avisio" con un aumento complessivo di 15 posti letto. Il finanziamento provinciale è pari a 3.127.074 euro. La APSP ha dichiarato una quota di autofinanziamento di circa 600.000 euro.

Apsp "Cristiani de Luca" di Mezzocorona Il finanziamento interessa una parte dei lavori di ristrutturazione dei piani di degenza con l'obiettivo di migliorare la funzionalità del primo e del secondo piano. Il finanziamento provinciale è pari a 2.197.802 euro e l'Apsp partecipa con circa 450.000 euro.

Comune di Fondo L'intervento prevede il completamento dell'edificio esistente ricavando camere e spazi di socializzazione al secondo e al terzo piano; verranno aumentati i posti letto di 5 unità. L'importo finanziato è pari a 635.000 euro.

Apsp "Giudicarie Esteriori" di Bleggio Superiore Il finanziamento interessa una parte dei lavori di ristrutturazione della RSA con un ampliamento contenuto dei volumi.  Il finanziamento provinciale con questo Piano è pari a 1.984.440 euro.

Asps "Ubaldo Campagnola" di Avio Sono previsti alcuni interventi di adeguamento alla vigente normativa e per manutenzione straordinaria per 867.000 euro finanziati dalla Provincia.

Comune di Rovereto Verrà riqualificata e ampliata la struttura di via Vannetti di proprietà del Comune di Rovereto e gestita dall'Apsp Vannetti dove troverà sede la RSA e altri spazi per attività a sostegno della domiciliarità a favore degli anziani. Per la parte relativa alla RSA il finanziamento provinciale è pari a 10 milioni di euro al quale si aggiunge la quota di autofinanziamento di 2.050.000 euro.

Comune di Calliano Verrà realizzata una struttura socio-sanitaria per disabili presso l'ex Casa Rospocher, di proprietà del Comune. Nel dettaglio verranno realizzato un nucleo residenziale per disabili per accogliere 18 persone disabili proveniente dalla struttura di Lenzima gestita dalla cooperativa Villa Maria. Saranno inoltre realizzati due alloggi al secondo piano per un progetto innovativo rivolto a persone disabili. Il finanziamento provinciale è pari a 2.174.092 euro.

28 dicembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS P.A. Trento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy