Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2019
Puglia
segui quotidianosanita.it

Celiaci. Addio ai buoni cartacei. Arriva il pin

La sperimentazione, approvata dalla Giunta regionale con delibera 219/2017, partirà il 1 aprile nel territorio dell’Asl di Barletta-Andria-Trani e dal 1 luglio sarà esteso in tutta la regione. I circa 12mila  pugliesi affetti da celiachia potranno acquisire i prodotti presso i punti vendita convenzionati esclusivamente muniti della tessera sanitaria e di un codice PIN rilasciato dall’Asl di residenza.

29 MAR - Addio ai vecchi buoni cartacei per l’acquisto di prodotti privi di glutine. In Puglia per gli assistiti affetti da celiachia è in arrivo il buono elettronico mensile che manderà in soffitta i buoni cartacei, “con una serie di vantaggi sia per gli assistiti che per il Servizio Sanitario Regionale”. La novità è stata presentata oggi in conferenza stampa dall’assessore regionale al Welfare Salvatore Negro.

“Questo innovativo progetto – ha spiegato l’assessore Negro – fa fare un salto di qualità al nostro Servizio Sanitario Regionale e ci pone all’avanguardia sul piano nazionale. La sperimentazione, approvata dalla Giunta regionale con delibera 219/2017, partirà il 1 aprile nel territorio dell’Asl BT e dal 1 luglio sarà esteso in tutta la regione. I circa 12mila  assistiti pugliesi affetti da celiachia potranno acquisire i prodotti privi di glutine presso i punti vendita convenzionati esclusivamente muniti della tessera sanitaria e di un codice PIN, rilasciato dall’Asl di residenza, senza più la necessità di doversi recare periodicamente presso la propria ASL per il ritiro dei buoni cartacei”.


Il nuovo sistema, secondo le aspettative della Regione, “consentirà un controllo capillare ed in tempo reale della spesa, semplificando le procedure di rendicontazione da parte delle farmacie, delle parafarmacie e degli esercizi convenzionati. Gli assistiti saranno svincolati dall’acquisto dei prodotti senza glutine per un importo pari al valore del buono cartaceo, che limitava sia la scelta dei prodotti sia la possibilità di approvvigionamento nei vari canali distributivi. Il buono elettronico, inoltre, porterà ad un superamento dei limiti provinciali, permettendo al cittadino una libera scelta di approvvigionamento in tutto il territorio regionale. Le Asl, infine, potranno avere in tempo reale i dati di spesa, accelerare i tempi di pagamento, semplificare le procedure di controllo e recuperare le eccedenze non spese”.

Gli assistiti residenti della BAT che non dispongono ancora del PIN possono recarsi presso gli sportelli dell’anagrafe assistiti dell’Asl per la stampa e la consegna. Potranno inoltre collegarsi al portale regionale della salute (www.sanita.puglia.it) – area servizi online – muniti della tessera sanitaria e del PIN, per verificare il credito residuo.

Fino al termine della sperimentazione non cambierà nulla per gli assistiti delle altre Asl pugliesi che potranno continuare ad utilizzare i buoni cartacei forniti loro secondo le consuete modalità.

29 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Puglia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy