Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 15 OTTOBRE 2019
Puglia
segui quotidianosanita.it

Irccs Puglia. Primo meeting congiunto, d’Ambrosio Lettieri (DI): “Un’occasione per mettere in rete le eccellenze”

Ricerca, assistenza e cura di patologie rilevanti, anche oncologiche. Saranno queste le tematiche al centro del primo meeting congiunto degli Irccs della Puglia. L’evento, che si terrà dal 28 al 30 settembre, è per il senatore d’Ambrosio Lettieri (Direzione Italia) “un’occasione per mettere in rete le eccellenze e salvaguardarle da giudizi infondati che non rendono giustizia al loro operato”.

08 SET - Gli Irccs pubblici della Puglia si sono dati appuntamento dal 28 al 30 settembre 2017 per dare il via al primo meeting congiunto della storia. L’iniziativa ha immediatamente raccolto il plauso del senatore Luigi d’Ambrosio Lettieri (Direzione Italia), componente Commissione Sanità Senato. L’ha definita “un’occasione per cominciare finalmente a mettere in rete le eccellenze che rappresentano nel campo della ricerca, dell’assistenza e della cura di patologie rilevanti sul piano nazionale, anche con riferimento all’oncologia”.
 
Per il senatore “non è solo un’ottima notizia, ma il segno tangibile che, grazie alle sue preziose professionalità, la sanità pugliese può, nonostante politiche di settore spesso discutibili, considerato il quadro generale sconfortante in cui versa ormai da tempo, costruire un sistema efficiente ed efficace per rispondere concretamente alla domanda di salute dei cittadini”.
 
Gli Istituti di ricerca e cura a carattere scientifico – ha continuato d’Ambrosio Lettieri - rappresentano su tutto il territorio nazionale delle strutture importantissime”.

 
Il primo meeting degli Irccs pubblici pugliesi si terrà nelle sedi di due eccellenze del settore: l’Istituto oncologico di Bari “Giovanni Paolo II” e il “Saverio de Bellis” di Castellana. “ Strutture - ha spiegato il senatore - che proprio per questo vanno salvaguardate da giudizi infondati che non rendono giustizia dell’operazione di trasparenza, risanamento e rilancio che i due istituti stanno portando avanti con iniziative concrete”.
 
Le parole di D’Ambrosio Lettieri si riferiscono, in particolare, all’Istituto di ricerca di Castellana che ha descritto come “centro di eccellenza per le patologie che riguardano la gastroenterologia. Questo istituito – ha aggiunto - non solo ha recentemente ottenuto la certificazione di conformità dello stato patrimoniale del bilancio, al pari dell’Oncologico di Bari, ma ha anche al suo attivo diversi progetti vinti in campo regionale e nazionale, l’incremento della produzione scientifica che vede ad oggi l’impact Factor del 2016 triplicato, l’attivazione di un ciclo di seminari con esperti di tutto il mondo e numerosi accordi quadro stretti con università e Irccs italiani”.
 

“Raccogliendo, dunque, la sfida e coniugando la mission dell’attività di ricerca con quella assistenziale – ha commentato ancora d’Ambrosio Lettieri - gli Istituti di ricerca pugliesi stanno dimostrando di aver imboccato la strada giusta puntando alla qualità della governance. Tant'è che l' Oncologico di Bari, recentemente consolidatosi nella sua mission, sarebbe pronto ad assumere il ruolo di coordinamento degli hub nella rete oncologica pugliese”.
 

L’obiettivo comune per il senatore “deve essere quello di costruire una rete adeguata che risponda alla domanda di salute dei cittadini e di non disperdere un patrimonio di preziose professionalità riconosciute dallo stesso ministero della Salute che vigila sul loro operato. Queste professionalità - ha concluso d’Ambrosio Lettieri - forniscono un prezioso supporto tecnico ed operativo nell’ambito del Ssn per il perseguimento degli obiettivi del Piano sanitario nazionale in materia di ricerca sanitaria e per la formazione del personale, nell’interesse pubblico”.

08 settembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Puglia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy